Visualizzazioni totali

venerdì 25 settembre 2015

dell'ottimismo inutile e delle ripetute di stasera

non posso dire che parto prevenuto. mi capita di leggere libri che raccontano l'Italia in chiave positiva (ma quanto è renziana questa frase!!!!). anche perché penso che di storie belle da raccontare ce ne siano ancora tante. però man mano che vado avanti nella lettura queste storie pian piano iniziano a farmi venire l'orchite. le pagine più che leggerle le sfoglio, e non vedo l'ora che finisca. e allora cerco di capirne i motivi, e dopo un po' ci arrivo. a raccontare queste storie è un uomo "arrivato", che ha avuto successo. che dispensa speranze e consigli. che impartisce lezioni. troppo comodo caro mio, troppo comodo.
per quanto riguarda la corsa, c'era ballottaggio tra questa sera e domani sera. ho puntato, con una nota di incoscienza, su stasera, che domani sera dovrei uscire (forse). serata di ripetute (da qui l'incoscienza, visto il calcetto selvaggio della serata precedente), che sono andate abbastanza bene direi. questo l'ordine:
  • 1250 metri: 6' e 06", 4' e 52" al km
  • 1260 metri: 6' e 01", 4' e 46" al km
  • 1760 metri: 9' e 21", 5' e 19" al km
  • 1260 metri: 6' e 35", 5' e 13" al km
  • 1760 metri: 9' e 26", 5' e 21" al km
  • 1280 metri: 6' e 40", 5' e 12" al km
insomma, è stato un 1250x4 con in mezzo un 1750x2. due volte sotto i 5' al km è tanta roba, e non su un 1000 ma su un 1250. vabbè, tanta roba per me, che stasera ho visto quattro o cinque "ripetenti" che erano sotto i 4' al km. preciso che questa è una tabella "autoprodotta". potrebbe benissimo non avere senso. amen.
adesso me ne andrei a dormire che sto crollando letteralmente dal sonno. buona notte a tutti.
 
ps: da maxi sport sono uscite delle offerte sulle scarpe interessantissime, soprattutto per donna. giusto per la cronaca.

7 commenti:

  1. Quella tipologia di libri é richiesta abbastanza poiché i lettori cercano cose positive e di incoraggiamento.
    In quanto alla corsa giuro che ne capisco davvero poco, ma l'importante é muoversi, quinti, credo che comunque vada bene ;-)

    RispondiElimina
  2. Io dovevo uscire ieri sera ma avevo un mal di testa fotonico (ce l'ho ancora) quindi ho spostato a sabato (oggi non posso), cmq bravo Franci!
    Adesso vado a vedere le scarpe su maxi sport, anche se ho già scelto le ride 8 che sono bellissime in quel colore coral :)

    RispondiElimina
  3. Forse solo chi c'è riuscito riesce ad essere positivo in questo momento.

    RispondiElimina
  4. C'è sempre tempo per un libro che ti faccia venire qualche idea in testa invece di cercare di infilarti qualcosa nel colon.

    RispondiElimina
  5. Non è detto che i consigli di uno "arrivato" siano validi per tutti, anzi. A volte preferisco i consigli di chi è in difficoltà, sono piu' validi. Ripetute? Cosa essere? Ahah, al massimo faccio un po' di fartek. Da quando, poi, ho letto che i miglioramenti delle ripetute non è che siano tutta 'sta gran cosa, mi è completamente passata la voglia.

    RispondiElimina
  6. Io Renzi non lo commento più, mi dispiace. Gli farei passare una giornata a casa mia con mio papà, vorrei proprio vederlo dove pescherebbe l'ottimismo e le ciance dell'Italia in ripresa :-)

    RispondiElimina
  7. E' necessario mantenere un equilibrio tra il prendere atto dell'esistenza di problemi di vario ordine e porre attenzione sulle storie di successo.
    Porre la mente solo sui problemi ti fagocita in un pessimismo distruttivo, rincoglionirsi di positività avulse dalla realtà porta alla giulività benlatrista, tranquillista di massa.
    Genralmente i demagoghi puntano su questa seconda strategia che è altrettanto pericolosa. Anzi, se si procrastinano i problemi peggiorano e quindi, la strategia dei beoti giulivi può essere forse anchr più pericolosa.

    RispondiElimina