Visualizzazioni totali

domenica 4 ottobre 2015

disastro e sconcerto. ma senza esagerare

in assoluta fase regressiva oggi ho corso a Pavia. ecco, correre è un verbo due volte inappropriato. primo perché ho corso per modo dire, secondo perché oggi ero iscritto ad una mezza ma ho fatto (sempre si fa per dire) il circuito della dieci, con quasi metà di questi camminando più che correndo. sì, perchè sono pure andato in debito di ossigeno, anche pesantemente. avevo dolori ovunque: gambe, schiena, ginocchia, piedi. le scarpe mi facevano male, ma dare la colpa alle scarpe è ridicolo. posso aggiungere come scusante il farmaco che sto prendendo da 48 ore, ma non mi risulta avere controindicazioni sull'attività fisica, anzi. lasciando Pavia ero depressissimo. adesso meno, visto che il pacco gara era fatto da prodotti della Scotti, mi andrò a fare un risotto. poi me ne andrò, da solo, al cinema. volevo vedere "The Martian", ma mi sembra più appropriato vedere "Sicario".
adesso ci sono due strade: o correre di meno, o correre di più. ci penserò mentre guardo i trailers che a me piacciono un casino i trailers. smettere di correre quello no, ecchecazzo.

7 commenti:

  1. Vorrei chiederti come stai.
    Nel senso che sai :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dici che può condizionare la corsa?

      Elimina
  2. Rilassati, Fra.
    Non abusare delle tue energie, in tutti i sensi.

    RispondiElimina
  3. Dai Francesco, guardi le cose dal punto di vista sbagliato. Invece di essere depresso perché le tue performance podistiche ti sembrano inadeguate, fossi in te sarei contento che sei ancora qui a lamentarti.

    RispondiElimina
  4. Com'è venuto il risotto? Che film hai visto poi? Dai Fra "non può piovere per sempre" :)))

    RispondiElimina
  5. Anche i migliori possono sbagliare.
    Daiii daii i

    RispondiElimina
  6. se ti puo consolare anche a me non è andata benissimi.
    speriamo sia colpa del clima. alal fine ero zuppo come se avesse piovuto

    RispondiElimina