Visualizzazioni totali

martedì 27 ottobre 2015

la nutria non timida

oggi doveva essere un'altra giornata (parlo di lavoro) ma nel corso della stessa è cambiata più volte. l'ultimo cambiamento è stato una chicca che se questo blog fosse l'altro blog uscirebbe fuori un post epocale. ma succede che arrivo a casa poco dopo le sette, cambio veloce e si scende sulla Martesana. lo ammetto: stasera pensavo di fare bene. in realtà ho fatto benino, ma di questo parlerò dopo. parto, circumnavigo la Martesana da Zuretti/Gioia, rientro e vado in direzione Via Adriano. ora, i milanesi sapranno che la Martesana è piena di nutrie. per chi non sapesse cos'è una nutria, suggerisco di andare su Google immagini. a me le nutrie non fanno certo schifo. stanno in acqua o nelle tane che scavano a pelo d'acqua. ebbene, all'altezza del parco vittime di Nassirya ce n'è una che da qualche giorno praticamente è sulla pista. un topone/castorone/procione che incurante di runner, ciclisti, mamme col passeggino, uomini e cani sta lì, mangia l'erba (la nutria non è carnivora) e se ne impippa di chiunque passi. la settimana scorsa abbiamo corso qualche metro affiancati. anche stasera era lì, bella pacifica e quieta. secondo me prima o poi la vedremo direttamente sulla pista, sono pronto a scommetterci. 
dicevo, pensavo di fare una bella uscita, diciamo fare i 10.000 sotto i 55'. non è che ci sia andato tanto lontano, 10,03 km per 55' e 52", 5' e 34" al km. credevo di sentire meno la stanchezza post Lodi. non ho completamene recuperato, poi ho fatto due km incredibilmente lenti. tra l'altro in uno di questi sono recidivo, perché è un km fatto di curve e di attenzione alla strada o meglio alle macchine che possono uscire dalle vie laterali. devo ricordarmi di cambiare percorso. infine era un po' che cercavo un pantaloncino che non esiste. ebbene, ho trovato in fondo ai cassetti un pantaloncino che è il contrario dell'estetica del runner. cioè, che secondo me mi sputano addosso se ci fanno caso i runner griffati dalla testa ai piedi. ma un bel chi se ne frega non vogliamo dirlo? nella foto in alto al blog ci sono io, ovviamente. anche se quella non fu una bella giornata, le foto che sono uscite sui siti di running sono una più bella dell'altra. buona notte a tutte e tutti.

5 commenti:

  1. sii runner nell'essenza...non nel marchio.
    sii sempre così e in ogni caso.
    bn ntt

    RispondiElimina
  2. Alla nutria procura una bella pettorina:-)

    RispondiElimina
  3. Per una linguista questo post è il tripudio delle parole più belle che ho mai letto. Impippa in primis.
    Per una donna e una che ti seguiva nel vecchio blog, questo post è tortura: lo sai che non ho mai protestato la tua scelta e che questo blog, come l'altro, è tra i miei preferito, ma....... raccontaci il fattaccio epocale!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non lo farà...è restio alle eccezioni
      :P

      Elimina
    2. La speranza è l'ultima a morire, ma Fra è Fra, lo so!

      Elimina