Visualizzazioni totali

mercoledì 23 dicembre 2015

corse, pensieri, parole, natale

ieri sera in un post in cui sono stato taggato su facebook ho scritto che ultimamente in qualunque foto compaia a pochi centimetri da me c'è un bicchiere di vino o di alcool. e siccome questa cosa non va tanto bene e mi fa dormire poco la notte, questa mattina alle sei e mezza sono uscito da casa per andare a correre. non sul naviglio, perchè ho utilizzato la tecnica "allontaniamoci da casa e facciamo un pò di strada in più così sono obbligato a tornare". e ho corso al buio per Milano, intendo per la città: circonvallazione, Via Arbe, Viale Sarca, Via De Marchi. poche auto in giro, la gente che ti guarda strano. e alla fine ho fatto, a stomaco vuoto, poco più di 7 km e mezzo a 5' e 37" al km. che non è male. e una volta a casa doccia caldissima con fiotto sparato sulla schiena per parecchio tempo come suggerito dal fisioterapista. e adesso mi sento tonico e rilassato. speriamo anche dopo.
questo è un periodo in cui penso, rifletto e filosofeggio tanto e forse troppo. solo che se lo racconto mi sa che non vengo esattamente compreso. ci sta, certo che ci sta. la filosofia è cosa tipicamente individuale. e penso a tante cose. a cose meno belle e a cose belle. alla vita che mi ha insegnato ad avere le spalle grosse, più di quanto non le abbia ereditate dai miei genitori. e a quello che poteva, può e potrebbe essere.
e tra i tanti pensieri c'è uno spazio alle parole. non alle mie ma a quelle altrui. ad esempio a quelle di un collega che ieri mi ha detto "Francesco, l'abbiamo segnalato più volte. se non cambia nulla vuol dire che va bene così". una dichiarazione di sconfitta del buon senso, del merito, della ragione. una conferma che il lavoro è una brutta bestia.
ma anche alle parole di voi miei lettori. parole dei vostri blog, parole dei commenti che mi lasciate, parole che ci siamo dette de visu oppure a distanza. io penso comunque belle parole.
vi auguro quindi buon natale. Mariella sa che lo scrivo in minuscolo e peraltro il maiuscolo lo uso quasi mai. ho un enorme voglia di andare dai miei, di stare vicino a mia mamma e sapete il perchè. e di non perdere "una poltrona per due".

15 commenti:

  1. Tirando le somme, nonostante tutto, sono cose belle. Sono bei sentimenti.
    Buona feste Francesco.

    RispondiElimina
  2. Ma va benissimo così Fra', ormai è chiarissimo:-) Da me solo Natale come mi piace. Il getto caldo sulla schiena da un gran sollievo. Ti abbraccio forte, passa dei giorni sereni con le persone che ami.

    RispondiElimina
  3. Sii presente sempre con le persone che ami. Che sia il Natale che desideri.
    Ti auguro il meglio runner

    RispondiElimina
  4. Devo dire che il Francesco filosofico produce puntualmente frasi da incorniciare. "Se non cambia nulla vuol dire che va bene così" è un'altra di quelle.

    Buon Natale anche a te!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nb, ma questa volta la frase non è mia!

      Buon Natale a te!

      Elimina
  5. anche se non sono una tua amica, ci siamo solo incrociati nei commenti su alcuni blog, sento di poterti dire che, tra le righe, si percepisce che sei un gran bella persona.Momenti bui li attraversiamo tutti, ma come dici, ti sei fatto le spalle, per cui ti auguro di (ri) trovare quella serenità che meriti e non c'è momento migliore che quello
    di stare con i proprio cari per ricaricarsi.Buon Natale Francesco, di cuore.

    RispondiElimina
  6. Buone Feste Francesco!
    Piacevoli, rilassanti, spensierate e serene. Le grandi passioni che ardono e lasciano solo cenere e vuoto lasciamole ad altri meno accorti :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci sono anche le umidità o peggio le acque stagne nelle quali le persone ammuffiscono, si lessano, marciscono. Gli scenari insani sono molteplici? non ci sono solo le passioni che inceneriscono.

      Elimina
  7. Insomma, vedo che ultimamente entrambi filofeggiamo più del solito.
    Ieri ti ho pensato, quando Gigante mi ha detto che tra venti giorni resteremo soli come due broccoli. E ho sorriso sapendo cosa avresti potuto dire e anche al fatto che penso ad alcuni di voi come se foste degli amici con cui devo mettermi d'accordo per prendere un caffè :-)
    Non So se il mio natale sia N o n, ma quest'anno, lo sai, è tutto diverso. Spero solo che sia altrettanto bello, e confortante e pieno d'amore per te.
    Un abbraccio forte, forte, forte.

    RispondiElimina
  8. Buon tutto, buona guarigione a tua madre e ciao.
    Io mi vedo "babbo bastardo".
    :)

    RispondiElimina
  9. Tenero Franceschino questo post, ed è la prima volta che ti sento con questo mood e mi piace tantissimo. Ti auguro di cuore tutto ciò che desideri e sono sicura sarà così.
    Per me un regalino dato i fatti che sono successi, me lo fai. ?
    Ti potresti riscrivere al mio blog con questa nuova intestazione , anche per controllare se vieni tolto o meno?
    Grazie so che lo farai..un bacio e corri sempre dritto e avanti!
    http://rockmusicspace.blogspot.it/

    RispondiElimina
  10. Buon Natale, Francesco, e buone feste. Un abbraccio

    RispondiElimina
  11. Da astemia non comprenderò mai che gusto ci sia nell'avere accanto a sé un bicchiere di vino o di alcool. Ma ho le mie debolezze anche io e mi manca totalmente la tua forza di volontà nel correre per cui mi sento di dire che...almeno tu smaltisci poi :D
    Un abbraccio e buone feste.

    RispondiElimina