Visualizzazioni totali

giovedì 17 dicembre 2015

di un calcetto e post calcetto fantastico, di Milano che è la città più bella al mondo e della mia ex-ex che è una stronza

stasera dopo due settimane di fermo abbiamo fatto l'ultima di calcetto del 2015. ora, non crediate che sia stato facile organizzarla. ma il vostro preferito è riuscito a portarla a casa grazie al fatto che si andava a cena dopo in un ristorante di pesce come dio (minuscolo) comanda. ma andiamo con ordine: si è iniziato con il solito ritardo, si sono sprecate le imprecazioni verso i soliti pisquani, ma alla fine ragazzi il calcetto è calcetto. nella fattispecie, le squadre erano nettamente sbilanciate a nostro favore, ed infatti alla fine abbiamo vinto 10 a 5. bella partita, ma ci è piaciuto vincere facile. ci hanno anche ciulato un pallone (coglioni noi) e poi ci siamo fiondati al ristorante di pesce. eravamo in nove, dicasi nove. è venuto pure uno in stampelle. ragazzi, è uscito fuori un seratone che non avete idea. si è mangiato bene, ci siamo fatti cinque bottiglie dico cinque di argiolas (gradazione: 14 gradi) più bottiglie di limoncello che sono finite con una velocità quasi prossima a quella della luce. sono certo di averci smenato dei soldi nel complesso, ma un bel chi se ne frega non vogliamo dirlo? certo che lo diciamo..... fatto stà che è l'una passata e sono nettamente ed autenticamente brillo e non so come mi sveglierò domani, intendo a livello di mal di testa....e ovviamente, sia chiaro, ho mal di schiena, che quello che di buono ha fatto oggi il fisioterapista il calcetto di stasera se l'è bello che fumato.....
come tutti i fine anno sto lavorando. oggi ero a pranzo (di lavoro) in una delle zone più belle di Milano. una zona ricca, con bella gente ma che non è centralissima. ero in anticipo, e mentre aspettavo gli altri commensali mi sono guardato intorno. e mi sono quasi commesso. vedevo la bellezza di quelle case, di quei portoni, di quei negozi, e oltre che avere la conferma che Milano è bellissima, no anzi che Milano è la città più bella al mondo, pensavo a tutte coloro che mi hanno contestato questa cosa. come si può non pensare che vivere, lavorare, esistere a Milano sia un privilegio, un dono che la vita ti ha riservato? ho pensato a quando nel 1997 (1997 !) che non ero ancora in pianta stabile a Milano (per lavoro) uscendo dal metrò di San Babila pensai tra me e me "io da Milano non me ne andrò mai via". per la cronaca, tra ieri che sono stato in un'altra regione padana ed oggi che sono stato in giro ma a Milano, ho avuto la conferma (ennesima) che il vostro preferito sul lavoro è proprio bravo bravo. ma non bravo, bravo bravo. cioè, ha capacità enormi. essere bravi bravi serve. è una condizione necessaria, ma non sufficiente. nell'arco di una vita (lavorativa) ti permette di far parte di un cerchio magico oppure di garantirti uno (più che discreto) stipendio. che poi la vita lavorativa è fatta di alti, bassi e medi. e bisogna farsene una ragione.
io credo che un o una ex quando siano tali vadano uccisi. dimenticati. messi in cantina. allontanati. poi succede che non sempre sia così. che siano ingombranti. che ti scrivano una mail. che chiedano informazioni. puoi dare corda. puoi non darla. a me è successo di intrecciare uno scambio mail-epistolare con la mia ex-ex, che già dire ex-ex sta a significare che non si parla di roba esattamente recente. benché per principio non sia d'accordo, così è avvenuto. amiche ed amici, non pensate ad una roba da 28 mail al giorno, trattasi di roba molto più sporadica di quanto si creda. così è stato nel caso della mia ex-ex. che mi chiede qualcosa sul mio status sentimentale. io rispondo. dico tra l'altro la verità. e non mi riferisco allo stato dell'arte, che è molto semplice ma allo stato emotivo e psicologico conseguente. mi permetto allora di chiedere quale sia il suo status sentimentale. me lo dice, e mi sento in dovere (come contraltare alla mia apertura) di dare un "consiglio". se vogliamo, anche in conseguenza del fatto che conosco direi bene le ragioni alla base della fine della nostra relazione. insomma, dopo qualche mail vengo accusato di "estremo narcisismo" ed "arroganza", a cui sono seguiti alcune recriminazioni puntuali su fatti specifici della nostra relazione. ma scusa, ma ti ho cercato io? ti ho chiesto qualcosa? mia cara, guarda che è finita da tempo, io ti auguro di stare assieme al tuo nuovo amore o quel che è fino al 2097, io ho una vagonata di cazzi miei grandi come uno shuttle, se vuoi il mio parere lo prendi, se non lo vuoi non lo prendi amen. io sono questo, sono una splendida persona, generosa, comprensiva, oserei dire persino speciale su tanti aspetti intimi e meno intimi. certo, non mi hanno dato il mandato per risolvere i problemi dell'umanità e tanto meno di un partner/compagno/fidanzata ecc ecc.... fai una cosa, concentrati altrove e va bene così. anzi, sai che c'è di nuovo? c'è che sei una stronza! chissà, potresti anche leggermi. quindi anche se ho chiuso lo scambio mail-epistolare da signore, adesso il signore non ho voglia di farlo. quindi lo ridico: sei una stronza! Diaframma, "Siberia". un abbraccio globale.


19 commenti:

  1. Tu sei un mito.. e la stronza recriminasse per il resto dei suoi giorni di essersi fatta scappare uno come te.
    Può giusto consolarsi col fatto di non essere la sola.
    A farsi scappare gioiellini d'uomini..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Francone occhio che magari devi essere tu a scappare :)

      Elimina
  2. Franz voglio venire a lavorare con te, bisogna imparare dai migliori

    Su Milano.... Ecco é seconda solo a Firenze, lo sai, ne sono innamorata

    La tua ex.... Che dire, io non torno mai, mai, sulle orme lasciate. Figurarsi cercare un partener passato per psicanalizzarmi...

    RispondiElimina
  3. Io vi perdono Francesco e Pippa perché non sapete quello che scrivete.Amen!!
    La bellezza di Roma è indiscutibile
    Sappiatelo, Milano e Firenze possono solo contendersi il secondo e il terzo posto. :P

    RispondiElimina
  4. La vita e le cose avanzano implacabilmente come il giro di basso di questa canzone, che non puoi fermare.

    Se è ex, una ragione ci sarà. Il fatto di non saperlo già fornisce un più che discreto indizio a capire perchè sia diventata tale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e chi ti dice Nb che non sappia i why e i becaus ?

      Elimina
    2. E' chiaro che tu hai consapevolezza. Il dubbio mi veniva su di lei.
      In particolare pensavo che certe modalità, stili, approcci diversi di affrontare le cose sono spesso alla base della incompatibilità nelle coppie.

      Elimina
    3. non mi fare parlare ti prego.....

      Elimina
  5. E che io forse sono aliena in quanto agli ex che dire.

    In merito alla bravura sul lavoro è stupenda averla. Carica, stimola, da esempio. Mi inchino runner.

    RispondiElimina
  6. Forse davvero sarebbe meglio lasciar da parte gli ex e ancor di più gli ex-ex. Ancora recriminazioni dopo tutto questo tempo? mi sembra eccessivo.

    RispondiElimina
  7. mi soffermo sulla ex e penso a quanto la minestra riscaldata sia un cliché che vorrei fosse davvero espugnato al 100%... poi ci sono altresì delle sfaccettature talmente incongruenti, nelle persone, che pare davvero vada bene tutto... mah...

    RispondiElimina
  8. "io sono questo, sono una splendida persona, generosa, comprensiva, oserei dire persino speciale su tanti aspetti intimi e meno intimi"

    fosse stato un altro ad auto incensarsi così, avrei riso molto.

    ma no.

    tu sei così e ho sorriso leggendoti.

    L4P

    RispondiElimina
  9. però devo anche dirlo.... a quell'ora ero decisamente sotto gli effetti dell'alcool.... :-)

    RispondiElimina
  10. Quindi hai scritto questo post con l'intenzione di smentire l'accusa di estremo narcisismo ed arroganza?!
    Uh uh... sì...
    Ciao

    RispondiElimina
  11. Ahahah, dimmi che non eri brillo quando hai scritto questo post!!!! :) mi sto ammazzando dalle risate :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. certo che ero brillo, ma penso ciò che ho scritto al 101 % !

      Elimina
  12. Milano è una delle città più belle del mondo. Di sicuro in Italia è al primo posto.
    Sulla ex-ex ti direi; ok ma te che le hai dato corda a fare, visto che la conosci così bene?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi ha cercato ho risposto

      Elimina
    2. Sì questo l'ho letto nel post. Mi è sembrato esagerato il continuo scambio di mail con una persona che se conosci così bene potevi liquidare brevemente...

      Elimina