Visualizzazioni totali

domenica 6 dicembre 2015

Gipigiata 10K

anche se il mal di schiena persiste, questa mattina non potevo mancare alla classica invernale per eccellenza, la "Gipigiata", che da 27 anni si svolge intorno all'immacolata in quel di Gorgonzola. si tratta di una tapasciata che attira runner da tante province lombarde, che si snoda su 4 percorsi: 6, 10, 15 e 21 km. io poi avevo un motivo in più per correre, ovvero testare le scarpe fotoniche acquistate ieri pomeriggio. questa mattina quindi sveglia alle 6.45 e alle 8 ero già a Gorgonzola. del mio gruppo nessuna traccia, amen sono partito lo stesso (nelle tapasciate solitamente la partenza è libera entro un determinato arco temporale). l'obiettivo era fare i dieci km senza forzare, un po' per le scarpe nuove ma soprattutto per la schiena. che mi ha fatto male, devo dire. essendo una contrattura si tratta di un dolore "mobile", per dire oggi mi ha fatto male prima a destra e poi a sinistra, e neanche poco. ma della Gipigiata il bello è il percorso, che si è snodato prima per il "centro" di Gorgonzola e poi si è infilato nella Martesana, che in quel tratto non solo è ancora pieno d'acqua a differenza del tratto milanese ma è anche abbastanza profondo. e se non ho avuto le traveggole, mi è parso addirittura di aver visto alcuni cigni in acqua. è iniziato quindi il percorso nelle campagne, anche quello abbastanza suggestivo. dopo 8 km ed essermi pure perso (eh beh, nelle tapasciate non è così impossibile) siamo rientrati in città. forse potevo accelerare un po', ma a che sarebbe servito? alla fine la mia dieci (anzi, il garmin dice 9,95 km) l'ho fatta in 1 ora e 59 secondi, a 6' e 08" al km. ma l'importante è averla fatta tutta, senza mai fermarsi. paradossalmente mentre la schiena è quel che è, i muscoli delle gambe li sento abbastanza bene, ma è anche vero che andando così piano nulla può essere detto. riconoscimento della tapasciata? essendo a Gorgonzola ovviamente.... una confezione di gorgonzola dop! dopodomani altra uscita, questa volta un po' più competitiva. per me la competizione è stare il meglio possibile e andare avanti. per voi amiche ed amici, le mie gomme nuove.

4 commenti:

  1. Belle scarpe e sopratutto bel potos alias la piantina dietro le scarpe :P

    RispondiElimina
  2. Belle le scarpe nuove ;) di sicuro non passano inosservate.

    RispondiElimina
  3. Con quelle scarpe lì ti vedranno pure attraverso la nebbia di questi ultimi giorni :-)

    RispondiElimina
  4. Bellissime scarpe, una nota di colore nel cupo inverno. Tu hai mal di schiena, io un dolore al piede. Colpa mia.

    RispondiElimina