Visualizzazioni totali

martedì 8 dicembre 2015

StraCanonica - Bernate Ticino

mi sono iscritto a questa gara un mese fa quando la condizione fisica era migliore rispetto ad ora. si tratta della StraCanonica di Bernate Ticino. è una zona che conosco bene ma non per motivi podistici, essendo dall'altra parte della provincia di Milano e a pochi km dal Piemonte. nelle mie intenzioni, all'atto dell'iscrizione, quello di fare il mio "PB" sui dieci km. poi sapete come è andata, per cui questa mattina siamo partiti da Milano senza troppe pretese. arrivati a Bernate Ticino l'impressione era che si trattasse di una bella gara, ben organizzata e soprattutto con runner agguerritissimi. un'altra impressione però è stata che anche se in forma il mio PB non l'avrei mai battuto. alla partenza la solita ressa, soprattutto alla curva che imbocca il naviglio grande (che era bellissimo anche se seminascosto dalla nebbia), poi un paio di km a costeggiare lo stesso e quindi l'inizio di un percorso tra boschi e campagna (a livello paesaggistico una dei migliori percorsi di questo 2015). e soprattutto qualche salitella, che sono diventate più impegnative (ok, relativamente impegnative) man mano che i km passavano. e mentre correvo pensavo al coach Pino che sabato mi ha detto di evitare salite e discese per il momento visti i problemi alla schiena. me ne sono fottuto, scusate l'inglesismo. a un certo punto ho incrociato quelli che andavano verso il traguardo, cioè quelli che viaggiavano sotto i 4' al km, belli come il sole e veloci come non ero neanche a 20 anni. beh, un po' mi hanno spronato devo dire. al nono è iniziata la discesa, ma non ho voluto forzare. scoperto che la gara era in realtà più lunga dei 10 km, alla fine ho fatto i 10,38 km in 58' e 15", cioè a 5' e 37" al km (real time del mio garmin, non so cosa abbia rilevato mysdam). che non è male devo dire, per lo meno in questo stato di forma. corro sempre con il freno a mano un po' tirato, ma credo che in questo momento non sia così importante limare pochi secondi al km ma correre senza troppi patemi d'animo. certo, poi c'è chi questa gara l'ha fatta in meno di 50 minuti ma ha avuto modo di lamentarsi.... buon proseguimento di giornata amiche ed amici.
ps: non credo sia l'ultima gara del 2015....

9 commenti:

  1. Fottere direi che e' un verbo consolidato della lingua italiana...

    RispondiElimina
  2. Correre nelle nebbia, in un bel paesaggio... bello!

    RispondiElimina
  3. L'idea che non sia l'ultima del 2015 è stimolante per l' allenamento no???

    RispondiElimina
  4. La schiena può un problema serio, Francè. Non esagerare...

    RispondiElimina
  5. Ormai fai gare di continuo, sei un vero podista ;)

    RispondiElimina
  6. non è che poi manchi cosi tanto alla fine dell'anno

    RispondiElimina
  7. Le salite non fanno assolutamente male in corsa...le discese sì...

    RispondiElimina