Visualizzazioni totali

lunedì 25 gennaio 2016

63 metri di dislivello

questo weekend come sapete ero dai miei. quindi questa mattina è lì che ho corso, a poco più di 36 ore dall'uscita di venerdì sera. quando sono da quelle parti non so bene dove andare a correre. all'inizio andavo verso Collegno. percorso urbano con qualche km all'interno del parco della certosa. ultimamente preferisco stare a Rivoli. se punto verso ovest si sale, al ritorno si scende. e verso ovest sono andato. i primi 4 km di salita, ma non pensiate chissà quale asperità. il più significativo è il primo km, 25 mt. di dislivello fatto a 6' e 10". primi 4 km sotto i 24'. poi 4 km a scendere, senza forzare perché ti hanno detto che la contrattura è più a rischio in discesa che in salita. anche se fare la Via Piol scendendo a capofitto in mezzo alle persone che fanno lo struscio domenicale, alla tua età, fa sorridere. poi ancora un ultimo km a salire. e poi dopo quasi 9 km basta, che esagerare non ha senso e questa deve essere una seduta di allenamento. quasi 51 minuti di corsa a 5' e 43" al km. 63 metri di dislivello, che per me è quasi come fare un trail si può dire. nessun dolore particolare al momento. domani sicuramente riposo, martedì sicuramente si corre. per il resto, un fine settimana in mezzo agli affetti familiari, e con qualche pensiero ogni tanto. inoltre ho letto un libro giallo di 400 pagine, approfittando del viaggio in treno. un libro "sprecato", perché l'autore, Claudio Paglieri, si era inventato un bellissimo soggetto, una bellissima storia. l'aveva anche sviluppata bene. ha optato per un finale del cazzo. mi ha lasciato l'amaro in bocca. ai suoi libri precedenti avevo dato 8 e 9. a questo do solo un 7. "l'ultima cena del commissario Luciani". buona notte amiche ed amici. e buon inizio settimana.

9 commenti:

  1. Non leggero' quel libro.
    Buon inizio anche a te.

    RispondiElimina
  2. Odio quei finali lì che mi lasciano l'amaro in bocca. Resto sempre di sasso dopo un libro intero.

    RispondiElimina
  3. 400 pagine in 1 giorno è una lettura da runner !!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. no, due giorni, non esageriamo !

      Elimina
    2. 200 pagine al giorno, hai fatto poco altro allora;)

      Elimina
  4. Anche io divoro letteralmente i libri in pochissimo, è più forte di me. Ed anche a me l'ultimo libro che ho letto ha deluso proprio per il finale che era in realtà un non finale (di quelli che, insomma, decidi tu chi sta per fare cosa). Che cattiveria!

    RispondiElimina
  5. Dovrei far leggere a Gigante le tue imprese sportive, visto cheha studiato scienze motorie :-)
    Odio le delusioni letterarie, bruciano più di quelle reali, a volte.

    RispondiElimina
  6. io questo week end ne ho fatti quasi mille camminando..

    RispondiElimina
  7. Beh Frà...si sente che sei stato "a casa"... :)

    RispondiElimina