Visualizzazioni totali

giovedì 14 gennaio 2016

calcio a due e mezzo

sapete in quanti si gioca a calcetto? risposta semplice, in cinque. o meglio, in cinque contro cinque. e noi alla ripresa calcettistica di questa sera eravamo in cinque. ma in cinque e basta. cinque coglioni (io per primo) già cambiati quando si è saputo che gli altri cinque davano buca. abbiamo quindi comunque giocato perché il campo ormai era prenotato (e qualche eurino l'ho smenato, ovvio). su metà campo, due contro due, con portiere a rotazione, con la regola che per attaccare e fare gol devi superare la metà campo e torni indietro. di farti il culo ti fai il culo. abbiamo giocato più o meno dalle otto e dieci alle nove meno cinque. ci saranno state una decina di reti, di cui io ne ho fatte due, cosa che capita assai raramente se non mai. ma domani si decide, anzi io decido, se continuare o meno. anche perché il mercoledì sera posso garantirvi che c'è di meglio da fare. buona notte amiche ed amici.

16 commenti:

  1. Dai che bravi, avete giocato lo stesso! :D

    RispondiElimina
  2. Eccerto che c'è di meglio da fare il mercoledì sera? Quindi? Cosa hai deciso?

    RispondiElimina
  3. C'era il tempo in cui l'importante era giocare, non importa in quanti, non importa come e dove.
    Ricreazione scolastica: cancellino, lattina di coca cola, carta appallottolata.
    Era l'epoca in cui non si sudava neanche.

    RispondiElimina
  4. Il portiere volante c'entra qualcosa? :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. no, il portiere volante è quando manca un portiere di ruolo

      Elimina
  5. Che bastardi quelli a dare buca all'ultimo momento. Non si fa così.

    RispondiElimina
  6. Le persone che danno buca mi fan schizzare i nervi a molla ...
    Mi auguro abbiamo avuto un bel mal de panza.
    Ciao runner calcio a due:))

    RispondiElimina
  7. Manca un commento mio.... Sarà in spam?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. OK allora non è andata in portò la pubblicazione.

      Elimina

  8. 1 2 3 prova

    sa, sa, sssaaa, prova

    Forse è colpa dello smartphone, non so nemmeno se sto scrivendo veramente qualcosa, vedo solo le virgole e gli spazi.

    RispondiElimina