Visualizzazioni totali

martedì 2 febbraio 2016

bellezza

sono in torto marcio quando "prendo in giro" UUIC per la sua passione per il tango (non è vero, non è la sua passione che metto in discussione ma la modalità relazionale che si crea con le donne che non mi convince, ma d'altro canto è un ballo di coppia, quindi.....). giustamente lui come altri potrebbero mettere in discussione la mia passione, recente tutto sommato visto che non siamo ancora arrivati ai due anni, per il running. eppure quando le cose mi riescono bene (che non riescono mai bene, al massimo tendono alla positività, ma tutti i runner diranno che potevano fare di più) come nelle ultime due settimane io sono così soddisfatto che tutto sommato questo mi basta. anche stasera ho corso. ed era tutto il giorno che avevo voglia di correre. già da questa mattina. la voglia montava col passare delle ore. sono uscito dall'ufficio in perfetto orario; alle sette meno venti ero già sulla Martesana. giro largo intorno alla cassina de pomm, sparato verso Via Padova. e poi Via Idro, in linea che è più facile, oppure Via Palmanova che devo stare attento alle auto? la seconda, qualche km di rettilineo non comodo, poi giro su Via Padova, affianco il trotter, arrivo in Viale Monza che sono un po' in affanno, e devo trovare il semaforo verde giusto per attraversarlo. da lì sono di nuovo sulla Martesana. potrei gestirmi, perché stasera l'obiettivo era (come domenica) qualche km in più, ma me ne frego, undicesimo km a 5' e 24", dodicesimo addirittura a 5' e 08". e poi basta che ero spompo. 12 km e 70 metri in 1 ora, 6 minuti e 23 secondi, di nuovo 5' e 30" al km come domenica scorsa. ma sensazioni migliori, per certi versi, che mi è sembrato un po' più difficile correre questa sera. poi 400 metri di scarico verso casa a 6' al km. stretching, sia per la schiena che per le gambe. ripetuto sotto la doccia. e adesso un altro sport: il divaning! Marlene Kuntz, "bellezza". buona notte amiche ed amici.

14 commenti:

  1. Film sul "divaninig"?
    Io alle sette meno venti di mattina non ci penso nemmeno ad alzarmi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mariella non mi hai letto. Ho corso stasera

      Elimina
    2. Devo smettere di commentare quando sono troppo stanca...
      Però vale lo stesso anche la sera.

      Elimina
  2. Sei troppo un es. Di benessere per me...santo movimento che allunga la vita e restituisce la gioia.

    RispondiElimina
  3. Alle sette meno venti a casa é utopia per me... Buona giornata Franz :)

    RispondiElimina
  4. Adoro il tango, almeno guardarlo ballare. Non so se saprei ballarlo, non ci ho mai provato.
    E come al solito invidio la frenesia che ti prende quando devi andare a correre. Baci.

    RispondiElimina
  5. Francesco, mai neppure immaginato per l'anticamera del cervello di criticare la tua passione per il correre. Anzi, come sai, prima dei problemi alla testa di un femore/anca pure io ero un appassionato di corsa, anche se, come mi hai spiegato nella pagina precedente, come appassionato e non come atleta.

    Se sono passioni sane (ci sono molte "passioni" che sono antiecologiche, non è "sano" il fuoristradismo che devasta boschi e prati, non è sana la "passione" per l'alcol o la cocaina, no è sana la passione per la pesca del [vari tipi di pesce in estinzione], non è sana la passione di sfornare figli (vedi il conigliastro Del Rio) etc.) viva le passioni!
    E' (molto) bene che persone abbiano almeno una passione.

    RispondiElimina
  6. Ciao Fra, quanto mi piace questo post nemmeno lo immagini! Mi sembra di sentire me quando friggo dalla voglia di correre e mi tocca aspettare. Per esempio, oggi non potrò perchè lavorerò tutto il pomeriggio. E friggo.

    RispondiElimina
  7. il mio pensiero è "che chi pratica sport non ha un buon divano"...
    ma a quanto pare tu hai anche quello...è passione vera ;))
    ciao!

    RispondiElimina
  8. Sotto la doccia, io parlo a voce alta con me stessa.

    RispondiElimina
  9. Un perfetto sportivo, divano compreso..la musica è un dono divino!
    Abbraccione!

    RispondiElimina
  10. Bravo, Francesco! È bello coltivare una passione, e la corsa, in particolare, ti dà un'adrenalina come poche cose sono in grado di fare. Certo, anche il divaning ha il suo pubblico... Buona serata!

    RispondiElimina
  11. Eh no, sul divaning non mi freghi. Là sono campionessa nazionale!

    RispondiElimina
  12. Fai venir voglia di riprendere a correre anche a me!

    RispondiElimina