Visualizzazioni totali

mercoledì 16 marzo 2016

la corsa di questa mattina, il mio gruppo podistico e la fidanzata imbarazzante

gli argomenti di questo post, fin dal titolo, sono fra loro intrecciati. iniziamo dalla corsa, ovviamente. dopo la mezza di domenica, questa mattina sveglia alle 6.30 per provare le gambe. il perché abbia corso questa mattina anziché stasera lo capirete dopo. questa notte è stata una di quelle notti in cui ho dormito, ho fatto i miei sogni (ma non me li ricordo) e quindi alle 6.30 la sveglia è suonata più o meno come un assolo di chitarra elettrica di Edward Van Halen. però il vostro preferito si è alzato (più o meno) subito, si è preso il suo caffè, ed è sceso sulla Martesana pronto per il suo lipidico a digiuno. quando sono partito mi sentivo le gambe durissime. mi son detto "più di sei km non faccio". poi lentamente i muscoli si sono sciolti. non però la sensazione di andare piano. sensazione non confrontata col garmin, perché ero talmente assonnato che mi perdevo regolarmente i passaggi al km. vabbè, arrivo in Via Adriano, faccio il giro dalla farmacia e ritorno indietro. se arrivo fino in fondo a Melchiorre Gioia sono a 8 km. ci arrivo, ma proseguo e torno verso casa facendo un giro un po' strano. alla fine faccio 9,36 km in 52' e 30", 5' e 36" al km. che non è neanche male. ma soprattutto, avendo avuto la sensazione di andare piano, il che significa che sono in forma. ora se ne parlerà giovedì a questo punto, immagino.
non sono uscito stasera perché stasera sono andato dal mio gruppo podistico, che è ben fuori Milano. un giorno magari spiegherò il perché il mio gruppo sia in culo ai lupi. sono bravi ragazzi, anzi sono amici che si sono messi assieme partendo dall'amore della corsa. qualche gara con loro l'ho fatta, ma a parte l'amicizia di facebook con qualcuno di loro, ecco non si può dire che io sia proprio integrato. sono andato nel bar dove si trovano al martedì sera perché dovevo ritirare alcuni capi tecnici. però stasera è stata una serata carina. mi sono preso una birra con loro e con qualcuno ho avuto modo di parlare, e non solo di running. alla fine il tempo è volato e la mia oretta e mezza con loro me la sono fatta.
tornando alla uscita delle sette meno cinque di questa mattina, non solo è positiva per la performance e  perché è stata fatta a 48 ore dalla mezza, ma anche perché ieri sera sono andato da rossopomodoro e ho mangiato l'inverosimile. doveva essere una uscita con tanta gente, alla fine eravamo quattro gatti. tra cui uno dei quattro miei amici quattro. e la sua fidanzata. che è imbarazzante e fastidiosa. ecco, ieri sera ha raggiunto uno dei suoi picchi di idiozia esposta pubblicamente. e io non ce l'ho fatta. l'ho presa per il culo. ho dovuto prenderla il culo. certo in modo elegante ed ironico, ma l'ho fatto, perché nessuna persona normale può non replicare a cotanto campionario di stronzate. il mio amico se ne è accorto. ed è stato al gioco, almeno in parte. lui, che è una persona di una intelligenza notevolissima. ecco, io non riuscirei a stare con una donna così. può fare tutte le acrobazie di materasso che vuole, può essere una mega gnocca (che non è, peraltro), ma io mi vergogno di farmi vedere in giro con una così, che come apre bocca spara cazzate a raffica. e più parla, più la raffica è mortale. com'è il detto? meglio soli che male accompagnati? assolutamente sì, senza se e senza ma. buona notte amiche ed amici, globalmente si intende.

13 commenti:

  1. Andrò a dormire sorridendo.... Anzi no ridendo....
    La parte della fidanzata imbarazzante è davvero stra divertente.
    :)
    Buona notte runner

    RispondiElimina
  2. alcuni uomini che, non hanno molta stima di se stessi, hanno bisogno di una donna oca, per sentirsi superiori, capita.come capita il contrario.
    cmq sempre meglio soli che etc...concordo.
    buon giorno

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, la penso esattamente così.
      Sicuro che il tuo amico sia di un'intelligenza notevolissima e rara? perché in genere chi si somiglia si piglia.

      Elimina
    2. A quanto pare questa non e'neppure gnocca.

      Che disponga di doti amatorie? Quando studiavo il tantra, Van Lusebeth diceva che alcune donne tantriche dell'India meridionale riescono a farsi amare anche solo per il fatto che hanno una muscolatura pelvica e vaginale talmente esercitata e capace che con la vagina riescono, da ferme, a massaggiare il fallo.
      Forse e' una fidanzata "shatki". ;)

      Elimina
  3. E' sempre difficile capire come si incastrano le personalità, questo anche nelle amicizie.

    RispondiElimina
  4. Il tuo amico si accontenta di poco, a quanto sembra.
    Basterà l'immagine.

    RispondiElimina
  5. La penso completamente come te. E, in più, non è che faccia schifo stare da soli.

    RispondiElimina
  6. se il tuo amico è stato al gioco. sarà una fidanzata di passaggio..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. no no, stanno insieme da 4 anni almeno se non di più. ma lo sa anche lui che è così, ma a lui scivola tutto addosso

      Elimina
  7. Arrivo tramita S.
    Non ti conosco ancora e ho bisogno di un esempio, per commentare.
    Idee espresse che per te possono essere imbarazzanti, per me e per altri potrebbero essere originali, se non normali.
    Ciao
    Cristiana

    RispondiElimina
  8. Voglio sapere una delle cacchiate della tizia xD
    Comunque mamma mia, non mi parlare di gente che sta con altra gente mediocre perché ne avrei di cose da dire..
    Non lo so perché molte volte ci si sforzi di stare con persone che non c'entrano nulla con noi, anche quando ce ne accorgiamo proprio. Forse paura di rimanere soli o forse è vero che quando ti innamori, diventi cieco!

    RispondiElimina
  9. Meglio soli che male accompagnati?
    Assolutamente sì.
    Parlo con cognizione di causa.
    Aggiungo che la liberta'solinga, come tutte le cose, ha pro e contro.

    RispondiElimina