Visualizzazioni totali

giovedì 2 giugno 2016

w la repubblica

certo, perché antifascismo, resistenza e repubblica non si discutono mai. e anche se ho fatto l'obiettore di coscienza in anni in cui erano in pochi a farlo, a me la parata del 2 giugno non dispiace.
ma detto questo, io il 2 giugno l'ho festeggiato correndo. oddio, corricchiando più che correndo. l'uscita di appena 36 ore fa si è sentita. anzi, si sentiva ancor prima di correre, ma non mi ha impedito di uscire a metà mattinata sulla Martesana. solito male al polpaccio e al ginocchio, anzi direi a entrambe le ginocchia, ma corsetta fatta all'insegna del totale relax (tradotto: più pippa runner del solito). i primi sei km li ho fatti ancora abbastanza bene, ma gli ultimi tre li ho fatti tutti con la testa che le gambe imploravano lo stop. ma alla fine 9,3 km li ho portati a casa, sebbene a 5' e 54" al km. non avete idea di quanti runner mi abbiano superato. pazienza. quando sono rientrato alla mia rotonda, ho fatto stretching abbastanza prolungato, e mi sono fermato a guardare i tanti runner che passavano. questa mattina, poi con la giornata ideale e a quell'ora, veramente una infinità.
stasera andrò dopo tantissimo tempo a cena da un cinese che sembra un italiano e soprattutto cucina come un italiano. e devo dire che mi fa piacere andare lì. per intanto, quasi quasi vado a fare un po' di divaning. buon proseguimento di giornata.

19 commenti:

  1. la repubblica non si discute ;)
    però un pensierino ai miei Borboni, a quella bella monarchia del mio Regno, ogni tanto ci penso :)
    bravo Francesco per la determinazione...io corro sui divani yeah :))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non esiste nulla che non sia discutibile. La repubblica non fa eccezione.
      Avete la testa sempre più farcita di questi dogmi assurdi.

      Elimina
  2. Io ho festeggiato pulendo tutta casa. Compreso gli esterni. E con una passeggiata sul mare che è stato più uno slalom per i troppi turisti.

    RispondiElimina
  3. Obiettore di coscienza? Tu?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non pensavo. Ma obiettore per le armi dici o anche x l'aborto?

      Elimina
    2. ma che aborto, mica sono un medico! no, semplicemente ho fatto il servizio civile anzichè quello militare

      Elimina
  4. L'antifascismo, come tutti gli anti, è una cagata pazzesca.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quindi anche l'antiislamismo o l'antimigrazionismo?

      Elimina
    2. C'è una fase contingente in cui puoi contrastare un certo fenomeno, essere contro di esso. Ma poi uno deve avere in testa una propria linea che non e' certo quella di essere anti/contro altro.

      Non ci sarebbe alcun bisogno di antiislamismo se i kompagni e i cattolici non ne apologisazzero l'arrivo a milioni e non facessero gli scafisti di stato. Semplicemente non ci sarebbe il problema. Io voglio vivere bene, senza problemi creati, fomentati, sostenuti da passi rossastri fondamentalisti invasati.

      Elimina
    3. Riletto ora, scusate per errori e refusi.

      Elimina
  5. Se non fosse per i piloti, poverini, avrei gradito un paio di Frecce a ficcarsi rovinosamente nell'Altare della Patria...

    RispondiElimina
  6. Bravo Francesco! bel post!

    RispondiElimina
  7. A me la parata piace. Mi piace il senso di appartenenza alla nazione, questo dispiegamento di forze che costerà pure un patrimonio, ma che una volta all'anno si può fare.
    E quando vedo le frecce partire da qui, volarmi sulla testa e andare a Roma mi prende un entusiasmo che non so descrivere.

    RispondiElimina