Visualizzazioni totali

lunedì 18 luglio 2016

del weekend e della corsa strozzata

ho passato oggettivamente un bel weekend. dopo la bella corsa di sabato mattina nel pomeriggio mi sono mosso in direzione lago per stare dal mio amico la cui modesta magione è semplicemente fuori dall'ordinario, quanto meno il mio ordinario. sabato sera è stata una bellissima serata. i ricchi si sa possono essere molto gradevoli. nei fine settimana ancor di più. poi figurati, eravamo tutti dalla mia età in su - cioè, io che non sono giovane ero il più giovane - e tutti assolutamente arrivati. ci sarebbe tanto da raccontare sulle donne presenti, in particolare una, con una gran testa intesa non come dimensione del cranio. l'ho rivista domenica a pranzo e poi in piscina. ieri sera le ho chiesto l'amicizia su facebook, me l'ha data subito e mi ha scritto subito un messaggio a cui ho risposto però questa mattina. naturalmente due ore in auto al ritorno per fare 100 km, sennò che weeekend da milanese imbruttito sarebbe stato. poco dopo le undici e mezzo ero a casa, a mezzanotte e qualche minuto nel mondo dei sogni, anche perchè ieri era il mio primo sole e sono bello strinato come dicono in Toscana.. 
questa mattina ho messo la sveglia alle sei e mezza per andare a correre. il clima era bello, non c'era nessun migrante a dormire sotto i ponti, ma dopo un pò sono dovuto tornare a casa per esigenze diciamo fisiologiche. ho fatto a mala pena poco di 4 km. un vero peccato. ma chissà, quasi quasi potrei tornare a correre stasera e fare la doppietta. è meno soddisfacente di altre doppiette, ma va bene lo stesso.

9 commenti:

  1. intendevi dire che aveva i capelli cotonati tipo la Tacher ? :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. quello no, ma era molto sciura milanese in effetti...:-) anche se poi alla fine della fiera secondo me....

      Elimina
  2. Per tutta la prima metà della settimana, prima che arrivasse il maestrale - che meraviglia! - anche noi a Ginostra sveglia alle 6:30.
    Fino alle dieci/undici la temperatura era ancora umana, dopo l'inferno termico. Così avevamo qualche ora per passeggiate, fare l'amore, andare e tornare alle/dalle scogliere.
    E bellissimo alzarsi presto d'estate. :)

    RispondiElimina
  3. Non sono molto d'accordo sulla "gradevolezza" dei ricchi...visto che la maggior parte di quelli che conosco io, sono solo dei grandi esibizionisti e infatti cerco di tenermene alla larga...
    Poi fa sempre bene passare un fine settimana pacevole.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mah, la pensavo così anni fa. Poi ho capito che ci sono tanti di quei bastati pure in basso che queste distinzioni lasciano il tempo che trovano

      Elimina
  4. Le distinzioni le fanno loro. Da quanto mi risulta in basso diventa più difficile. In quanto ai bastardi quelli sono ovunque non fa testo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. fanno altre distinzioni, i "poveri". per certi versi pure peggiori. ti ripeto, l'epoca del manicheismo sociale per quanto mi riguarda è finita da mò.... ma mò tanto pure Mariè !

      Elimina
    2. manicheismo sociale... uè Francè, ma lo sappiamo che hai studiato!!! :)))

      Elimina