Visualizzazioni totali

sabato 13 agosto 2016

17,5 + 0,5 km (solo chi corre può capire....)

rientrato dai pochi giorni di vacanza, se così vogliamo definirla, questa mattina dovevo a tutti i costi fare il "lungo" mancato lo scorso fine settimana. non ho messo la sveglia, confidando sul fatto che ieri sera sono andato a dormire presto (tra l'altro ieri sera ero nervosissimo.....). ed effettivamente non è che mi sia alzato tardi. ma poi ho cazzeggiato e sono sceso soltanto alle otto e mezza. però non faceva caldo questa mattina, c'era una bella arietta frizzante, e sono partito indossando i "colori sociali" del mio gruppo (pantaloncino e canotta). condizione di forma discrete ma non eccezionali, l'obiettivo era fare quanti km possibili ma senza mai fermarsi. naturalmente sono partito digiuno, e non capisco perché questa cosa stupisca la mia runner preferita, ma tant'è (che poi, ora che ci penso, non è che fossi proprio a digiuno, ho preso un caffè e mangiato un biscotto). quindi poca attenzione ai passaggi kilometrici, l'importante era stare non oltre i sei al km. sulla Martesana c'era abbastanza ombra, anche se quei 600 metri di Via Padova tra Via Adriano e Via Idro erano terribili. arrivati al Lambro e superata la tangenziale, ho puntato verso Vimodrone. anche qui abbastanza ombra, tranne qualche centinaia di metri passata la metropolitana. ai sette km sono tornato indietro, non mi fidavo di andare oltre visto che io esco senza soldi e senza cellulare. anche nel tratto di ritorno non ho forzato. al dodicesimo ho incrociato wonder runner ma eravamo troppo impegnati nella nostra linea (e nelle diverse velocità) per andare oltre un saluto. sono rientrato in zona abitazione al quattordicesimo km e a questo punto dovevo inventarmi un percorso per andare oltre. e lì ho sbagliato. avrei dovuto fare marcia indietro e rientrare sulla Martesana ed invece ho proseguito su Melchiorre Gioia, ho fatto un pezzo di circonvallazione al sole e tra le auto (mica poche per essere il 13 agosto...), Via Ressi, Via Zuretti.... insomma, non certo le strade migliori quando inizi a pagare la fatica ed il caldo emergente. ed infatti ho fatto un sedicesimo a 6' e 20", e solo al diciassettesimo sono tornato sotto di poco sotto i 6 al minuto. dopo i 17 ero decisamente stanco, e mi sono fermato ai 17 km e mezzo, fatti in 1 ora, 44 minuti e 27 secondi, ovvero a 5' e 58" al km. e direi soddisfatto della uscita, perché ripeto l'obiettivo non era solo fare tanta strada (ho fatto allenamenti con kilometraggio superiore) ma farla senza interruzione. dalla cassina dei pomm, dopo aver rifiatato un attimo e bevuto alla fontanella, ho fatto le poche centinaia di metri che mi separano come scarico. alla fine è stata una uscita da circa 18 km, buon viatico per la mezza di Buccinasco dei primi di settembre. e adesso sono contentissimo e tranquillissimo, perché solo chi corre può capire come si sta dopo una uscita soddisfacente. buon fine settimana a tutte e tutti.

6 commenti:

  1. Questo caldo mi fa venire il mal di testa,non so come fai a correre?!!

    RispondiElimina
  2. Posso capire anche se non faccio parte dei runner le tue soddisfazione perchè ho sempre adorato lo sport .....
    Buon ferragosto Francesco , niente corsa domani?
    Abbraccio notturno...

    RispondiElimina
  3. Stupisce pure me un'uscita simile senza colazione!!!

    RispondiElimina