Visualizzazioni totali

domenica 16 ottobre 2016

updates (23.04)

nel fine settimana ho fatto il minimo indispensabile ed inderogabile. tradotto, niente di particolare e bello. si è trattato della spesa all'esselunga e dell'attività da istruttore, quest'ultima che mi ha lasciato abbastanza perplesso. a 72 ore dall'infortunio posso dire che sono preoccupato, ed anche molto. mi si è formato un ematoma lungo sei, sette centimetri. un livido, insomma. ecco, mi domando cosa possa avere a che fare con un problema muscolare una roba del genere. poi ovviamente cammino male. con gli antinfiammatori non capisco quale sia la mia soglia del dolore. domani devo andare dal medico, per forza di cose. ma ripeto, la vedo male. credo che darò addio alle scarpe da calcetto, non ho più una età per fare due sport.
Ho pensato ancora tanto alla morte di Alessandro. considerato che è mancato due settimane fa, mi fa specie che solo l'altro ieri la notizia sia apparsa sulla sua pagina facebook. e che solo dopo siano arrivati i cordogli. nell'epoca dei social network, ho scoperto che in tanti, e non solo io, erano suoi amici virtuali. vuol dire che era un uomo solo, senza affetti, senza amici. è un aspetto ancor più triste di una vicenda triste. da ateo, mi sembra la prova dell'inesistenza di dio. perché è impossibile pensare che esista un dio così iniquo ed ingiusto, che dà bellezza, successo e salute a tizio e nulla di bello a caio.
vicino a casa c'è un aumai. avete presente no? sono i supermercati cinesi a basso costo ma che hanno tutto. che poi ho scoperto che esistono supermercati cinesi a costo ancora più basso. ho sempre avuto diffidenza verso le cineserie, ma ultimamente mi è capitato di andarci in quell'aumai. più per la pigrizia di andare in un centro commerciale, visto che ogni volta è stato per comprare un singolo articolo. allora che tipo di qualità ho riscontrato in rapporto al prezzo? questa la risultante:
  • bermuda da città: buono
  • fantasmini alti: buono
  • pile: basso (si esauriscono subito)
  • scolapiatti di plastica: buono
  • caffettiera (ricordate l'incidente di 15 giorni fa): assolutamente mediocre
Insomma, ci vuole un po' di culo. conviene comprare cineserie? forse si, ma con moderazione. buona notte a tutte e tutti, e buona settimana.

4 commenti:

  1. Essere soli al mondo mi fa paura. Mi spiace per questa persona di cui hai parlato, non dev'essere stato facile.
    Buon lunedì.

    RispondiElimina
  2. A me spaventa molto questa dinamica che innescano i social, a volte. Questa sensazione di non essere soli mentre l'uscire nel mondo è tutt'altro e quando ce ne si accorge è terribile.

    RispondiElimina
  3. ogni volta che posso compro italiano.

    RispondiElimina
  4. Le relazioni sociali virtuali sono piuttosto... virtuali.

    RispondiElimina