Visualizzazioni totali

lunedì 21 novembre 2016

altro che pioggia debole

tra ieri sera e questa mattina mi sono alzato con un pensiero: devo recuperare condizione. cioè, aggiungere km ad ogni uscita. conosco un solo modo per far ciò, ed è uscire ed andare a correre. questa mattina Milano era grigia come ormai capita da un po' di giorni, ma non pioveva. il meteo prevedeva al massimo pioggia debole. quindi mi son detto, stasera si va a correre. solo che nel pomeriggio altro che pioggia debole! come sapranno gli amici milanesi, è dall'ora di pranzo che c'è una pioggia incessante. poi mettici una riunione col mio capo che si è allungata come previsto ed il traffico paralizzato di quando piove, e a casa sono arrivato dopo le 19.30. insomma, il combinato disposto di tutto ciò è che in questo momento sono a scrivere questo post. però ho sbagliato io. sì, perché chi mi conosce da anni sa che prima che venissi preso dal sacro ardore per la corsa su strada (e ormai sono due anni e mezzo) avevo l'abitudine di andare nella palestrina aziendale dove, per massimo mezz'ora, mi cimentavo sul tapis roulant. che io sappia, la palestrina esiste ancora. anzi, pare abbiano cambiato pure le docce. sarebbe bastato portarsi il borsone dietro, e stasera si correva al chiuso. non è il massimo, ma era sempre meglio che un calcio in culo. domattina devo fare in modo di non dimenticarmene, perché qui si dà pioggia fino a venerdì (oddio, anche se mercoledì e giovedì sono via per lavoro).
la saga del disagio dei miei amici continua. oddio, veramente continua la saga del disagio collettivo. ma di questo non ho nessuna voglia di parlare.
il sogno di questa notte però me lo ricordo! non è vero, quando mi sono alzato l'ho scritto su un foglio di carta per potervelo raccontare 😀 ero un poliziotto, ed il mio compito è convincere un vecchio 'ndranghetista invalido, che non può essere arrestato perché più di là che di qua, a collaborare con la giustizia. lui, disteso sul letto, mi chiede che vantaggio possa avere, sapendo che la sua famiglia è nettamente contraria a ciò. io mi trasformo un po' in un prete, e gli parlo di salvezza dell'anima, della necessità di assicurare alla giustizia persone non certo timorate di dio. solo che suona la sveglia, e mai saprò se sono riuscito nel mio intento.
Clorì, ma ti ho chiesto se a te piace (anche se sei molto giovane) il genere shoegaze? per quello che mi riguarda, è uno dei generi musicali che meglio mi rappresenta. Catherine Wheel, "texture". buon proseguimento di serata a tutte e tutti.

8 commenti:

  1. Wall of Sound e pioggia, ci sta. Fino a giovedì in effetti dicono che piove: io farei una sessione in piscina. Fai lavorare anche altri muscoli e mantieni la resistenza alla fatica.

    RispondiElimina
  2. io mi alleno in special modo in palestra, quindi il clima, su di me, ha poca influenza

    RispondiElimina
  3. Pensa che qua da me, oggi, ha fatto veramente caldo. Mah?!
    Anch'io ho un sogno da raccontare: mi ero iscritta ad un corso di yoga e pilates, un corso personale, e da quello che ho capito per diventare a mia volta istruttrice di queste due discipline (mi faccio sempre più paura). Ho speso 40 euro (sempre nel sogno). Il corso si teneva a pochi metri da casa mia alle 9:00 in punto, ed io che nella vita sono sempre molto puntuale, nel sogno non riuscivo a rispettare l'appuntamento. Niente non ce la facevo ad arrivare (era un appartamento), solo che questa palestra chiudeva alle 12:00 e da quello che ho capito sono arrivata alle 10:30 durante una lezione di gruppo. Il resto non lo conosco perché dopo mi sono ritrovata in un luogo sconosciuto, a guardare un branco di cani che abbaiavano tra loro e un ragazzo sconosciuto che li guardava e che era proprietario di 3 di questi cani. A questo punto mi sono svegliata.
    Non so se stai messo peggio tu nel ruolo del poliziotto confessore o io come personal trainer o forse anche addestratrice di cani. :)
    Ma non era questo che volevi sapere, giusto? :)
    Sapevo che ti piace questo genere musicale di cui non so quasi nulla, perché non mi piace. Collego a questo genere gruppi come i Slowdive, My Bloody Valentine, Cocteau Twins, ma non so se è giusto o meno, li ho ascoltati qualche volta per caso e in modo molto distratto e superficiale.

    RispondiElimina
  4. Qui c'è un bel sole. Te ne mando un po'? ;)

    RispondiElimina
  5. Non ti sembra esagerato aggiungere km ad ogni uscita?

    RispondiElimina
  6. Tu in versione di padre confessore?!

    RispondiElimina