Visualizzazioni totali

giovedì 23 febbraio 2017

il codice della bellezza

ieri sera sono andato a mangiare la pizza col mio amico A., che tra l'altro era un po' che non mangiavo la pizza e ne avevo anche voglia. ma volevo vedere anche com'era messo, il mio amico, che si è un po' preoccupati nel cerchio ristretto. l'ho trovato annoiato, scoglionato, ma a parte questo direi bene. ora, non so perché (non è vero, lo so benissimo il perché), ieri sera ho mangiato da fare schifo: una pizza integrale al prosciutto, accompagnata da un panascè medio, a cui è seguita una torta caprese e un liquore alla liquirizia. ma all'ultimo pezzettino della fetta di torta sapevo come rimediare. sveglia alle sette meno qualche cosa, e anche se fuori tabella si va a fare uno scarico di 5 km sulla Martesana e voilà, 388 calorie bruciate. 5,24 km in meno di mezz'ora, anzi in 29'12", 5'34" al km. e adesso veramente basta, ho già superato 23 km questa settimana, e i 21 di domenica prossima si avvicinano. dicevo della pizzata di ieri sera; sono sorpreso del fatto che il mio amico non stia cedendo al ritorno della ex. cioè, gli fa schifo. se ne è uscito con una risposta così, al mio domandare il perché gli rompesse le palle nonostante il suo rifiuto: "è in saldo, il miglior offerente se la porta a casa a poco prezzo". immaginate questa frase con pronuncia da milanese imbruttito. suona molto più che offensiva. io non ci sarei riuscito, neanche col mio cinismo iper razionale, a dire una frase del genere. però io rispetto molto più le "donne in saldo" che quelle a cui rinsecchisce la figa dopo una certa età (dieci volte meglio la mia amica A,. che è una settimana che ci racconta le palle più improbabili per giustificare il suo ultimo toy boy trovato chissà dove che quella delle scarpe Valleverde, con cui a dio piacendo per fortuna non è successo un cazzo lo scorso autunno). oggi ho detto cose importanti e non ho detto altre cose, non so neanche se importanti o meno. ho agito spontaneamente. che è il mantra di questo 2017. niente mutande alle parole e ai pensieri. oggi l'ho vista così, domani non so, potrei vederla diversa. ascoltate questa canzone di Samuel, ascoltate bene il testo. "il codice della bellezza". è bellissima. buona notte amiche ed amici.

13 commenti:

  1. Oddio, la donna della Valleverde, come dimenticare...

    RispondiElimina
  2. ho un dubbio: erano meglio le Bangles o le Bananarama ?

    RispondiElimina
  3. nella vita non è detto che si debbano dire sempre cose importanti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La persona intelligene puo' scherzare e dire facezie oppure affrontare e parlare di cose importanti, i cretini si limitano alle prime (lo schema retorico l'ho preso a prestito da Woody Allen).

      Elimina
  4. L'importanza alle cose la da chi le legge. (per la serie: la massima del giorno)

    RispondiElimina
  5. Mi piace il modo in cui ti preoccupi per i tuoi amici.

    RispondiElimina
  6. E' vero, la canzone è bella.
    P.s. non sertirti mai in colpa per un pezzo di torta :)

    Moz-

    RispondiElimina
  7. https://youtu.be/xMgdN6N44A8?list=RDGgPsYOB0EHU
    ciao!

    RispondiElimina