Visualizzazioni totali

mercoledì 22 febbraio 2017

nelle situazioni, sulla martesana, bisogna starci (post di runnng)

non era consigliato correre stasera, considerato che avevo corso solo ieri mattina. ma è che oggi pomeriggio ero per lavoro a Legnano, che ogni tre per due sono lì per adesso, e sono rientrato a casa direttamente e abbastanza presto. in più domani devo farmi qualche centinaio di km fuori regione e so che tornerò tardi. da giovedì in poi correre non ha molto senso visto che sono a ridosso della mezza. fatto stà che alle 18.30 ero pronto per correre sul mio naviglio. corsa blanda, quasi da scarico. ad un certo punto li vedo: lui e lei. lui uomo maturo (più maturo di me, per intenderci), noto animatore del running milanese. lei runner famosa per i suoi tempi e anche per la sua (presunta) bellezza (cioè, è figa, ma a me non dice molto). ora, tra i due c'è qualche lustro di differenza, lui è sposato, ma questi corrono sempre assieme. cioè, Milano ha un milione e mezzo di abitanti, è enorme, ma io li becco allenarsi sempre assieme. una volta li ho visti persino (giuro) in corso vittorio. vi ho già detto che non credo nell'amicizia tra uomo e donna? ecco, concludete voi il ragionamento sui due, che ho beccato sia all'andata che al ritorno. poi ad un certo punto, nel tratto di andata, vedo una coppia avvinghiata su una panchina. cioè, sono incastrati proprio bene. e da lontano quell'incastramento mi risulta familiare. insomma, mi avvicino, e vedo che lui è come me anche se non mi assomiglia e lei è come lei e le assomiglia tantissimo. al ritorno li incrocio di nuovo che passeggiano mano nella mano e, porca pupazzola, lei è uguale a lei. dite che vi è venuto mal di testa? e ho capito dai, un po' di immaginazione, questo è un post di running, un post di Martesana, un post di passione. dite che di running non state leggendo una cippa? ma guardate che io, con tanta ma tanta fatica, ho corso. ho fatto poco più di 8 km in 46 minuti spaccati. 5'44" al km. un po' devastato alla fine (tanto divaning stasera, a vedere Manchester City vs. Monaco), devo dire. mia mamma mi ha detto "figghiu, ma come fai a correre due volte in due giorni, la sera dopo il lavoro?". "no mamma, ieri ho corso al mattino, ma se voglio vivere come se avessi dieci anni in meno della mia età questo devo e voglio fare". buona notte amiche ed amici, un abbraccio globale. Anthony Rother, "motrher".

16 commenti:

  1. Alcune coppie si incastrano talmente tanto bene che sembrano l'immagine dell'appagamento...

    RispondiElimina
  2. Magari non si tratta di amicizia ma di condivisione di un qualcosa che bene o male li accomuna.
    Sempre pensar male devi? ;)

    RispondiElimina
  3. se alla base vi è consapevolezza secondo me l'amicizia non è proprio impossibile.

    RispondiElimina
  4. eppure mi pare così chiaro :-)

    ho visto due che corrono sempre assieme e secondo me trombano, benché lui sia sposato e decisamente più maturo o se preferite più vecchio

    ho visto due abbracciati su un panchina e sembravano me e una con cui mi è successo di essere abbracciato (e non solo)

    RispondiElimina
  5. Insomma, cerchi di correre per rallentare (il tempo). Un'idea relativistica.

    RispondiElimina
  6. Io li conosco a quei due che corrono: sono fratello e sorella, ma sono figli a due madri diverse. Mentre i due incastrati sulla panchina nonostante non abbiano più 16 anni da molti anni...parecchi anni... non li conosco, però mi sembra un atteggiamento un po' da sfigato: su dai cazzo non avete più 16 anni. Sto scherzando, perché neanche agli altri due conosco. Però potrebbero essere parenti. E quelle della panchina potrebbero essere degli adolescenti che si portano malissimo gli anni... poverini.

    RispondiElimina
  7. Scrivo dei commenti bellissimi, ma con il telefonino non riesco a postarli.
    Non è che ho il malocchio?

    RispondiElimina
  8. Francesco, posso rispondere "alla Lorenzo" all'anonimo qui sopra è fargli presente che "conosco a quelli" e "sono figli a" non è italiano? *.* oh, ovviamente non serve che pubblichi questo xd

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma no, è la mia amica Clorinda, l'italiano lo conosce benissimo, ma gioca con me !!!!! :-)

      Elimina
    2. Ahhhhh!!
      Mi piace un sacco Clorinda con quella sua aria di superiorità *.* e la vena ironica *.* Ciao Clorinda, scusa se non ti avevo riconosciuta :)

      Elimina
    3. Ahahahahaha
      Ciao! :)
      Vi voglio bene!

      Elimina
  9. Certo che, Fra, avresti concentrarti di più sulla corsa e spuntare un K in più. No? Cioè, tutti 'sti ragionamenti sugli altri ti avranno affaticato... :) Ma un runner si nutre di tutto, lo so.

    RispondiElimina