Visualizzazioni totali

martedì 28 marzo 2017

martedi

stasera l'uscita runneristica era importante. quel dolore raccontato ieri mi preoccupava e innervosiva. sarà anche non localizzato, ma nella mia testa son due giorni che mi sovvengono parole che finiscono in _ite (lo so, sembro UUIC quando parla delle sfitinzie del tango). la testa è tanta roba quando si fa sport, lo sapete. poi stasera pensavo di uscire presto dal lavoro ed invece così non è stato. morale della favola, sono sceso nella martesana alle sette e mezza passate. ho fatto un pò di stretching e via senza pensarci più di tanto. stasera c'era il pieno, compreso il mega presidente e la sua fedelissima fighetta che a me dice non così tanto, che li ho salutati gridando il nome del loro potentissimo gruppo podistico e loro ovviamente mi hanno risposto, non è che sia l'ultimo pirla del running milanese e poi indossavo la maglietta giusta come si suol dire. scherzi a parte, stasera c'erano tante schegge, tipico del martedi sera (i grandi runner fanno la grande prestazione la domenica, riposano il lunedi, e il martedi fanno quello che per loro è uno scarico, per me sarebbe essere una scheggia). che ovviamente mi hanno sorpassato alla grande. oddio, anche io ne ho sorpassati un pò. con l'arrivo della bella stagione tanti vengono presi dal sacro furore sportivo. dove eravate questo inverno, cari miei? è anche in queste cose che si distingue il runner dallo jogger. comunque io non dovevo curarmi degli altri. stasera dovevo sentire il dolore. stasera dovevo correre senza antinfiammatori (lo sapete quanti sono i runner che si ammazzano di oki durante la corsa? tantissimi). stasera dovevo correre facendo passare il dolore correndo. e allora andatura da crociera, costante, senza forzare, ma senza neanche andare piano. ormai ho imparato a impostare il ritmo. se decido di essere costante, ci sono buone possibilità che vi riesca. e quindi sono andato. mai sopra i 5'50" (invero mai sopra i 5'47"), qualche volta (poche) sotto i 5'40". alla fine 11,21 km, terminati là ove dormono centinaia di extracomunitari ogni notte e di fianco a tre auto dei vigili urbani. fatti in 1h03'58", a 5'42" al km. prima ero al telefono con mamma. "figghiu, hai corso?". "corso.... ho fatto 11 km, mica tanti". "e che sono pochi 11 km figghiu miu!" (vabbè, mia mamma non parla così, ma mi piace romanzare la scena). e adesso sto abbastanza bene. ho fatto anche un lungo idrogetto mentre facevo la doccia, dicono che sia quasi come una tecar. in realtà è domani che toccherà vedere come sto, e tra l'altro mi toccherà fare 800 km in auto che non è esattamente il massimo (ma meglio di stare in ufficio). la brutta notizia è che domenica sono obbligato a fare la staffetta alla Milano Marathon per l'azienda per una roba a favore di non so quale onlus, e io odio fare le staffette. pare che io sia il primo staffettista, speriamo che sia così..... detto ciò, buona notte amiche ed amici, globalmente.

11 commenti:

  1. Io uso quella tecnica con tutte le persone che cito, dalle tanghere ai vicini di casa, da amici alpinisti fino alle ex, altre persone ancora come amici, gli ex della lista civica o i gasisti, etc. Semplicemente le rende non riconoscibili ad una lettura veloce o estemporanea.

    RispondiElimina
  2. Gli antiinfiammatori sono armi a doppio taglio.
    Il corpo ha bisogno dei suoi tempi di guarigione e se lo sfrozi poi si riprende tutto molto piu' in la'.

    RispondiElimina
  3. Ci sono anche io domenica!
    Prima staffettista.
    Chiariamo, continuo ad andare tra il 6.40 e i 7 e continua a non fregarmene una mazza, ma mi hanno proposto questa cosa e ho detto chissenefrega, va bene.
    Ci vediamo?
    Ele

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedersi sarà non semplice mi sa! Ti scrivo stasera

      Elimina
  4. Antinffiamatori forever ;D

    RispondiElimina
  5. Quanto mi sono mancati i tuoi flussi di coscienza runneristici.
    Ma insomma, alla fine come stai?

    Ciao Fra :-)

    RispondiElimina
  6. La testa è buona parte dello sport, concordo.
    Mi spiace per questo dolore che ti impensierisce.

    RispondiElimina
  7. Anch'io adorabile runner ho incominciato camminare..per ora ho nuovamente imparato ad alzare i tacchi e le braccia..
    Bacione!

    RispondiElimina
  8. Io avrei dormito beatamente per 800km...

    RispondiElimina