Visualizzazioni totali

martedì 7 marzo 2017

nordest

tra ieri ed oggi mi sono sparato 1000 km in auto, transitando in tre regioni. un tempo il nordest mi piaceva poco. oggi non la penso più così e direi che va molto più che bene, solo gli sciocchi non cambiano idea è uno dei mantra della mia vita. ho dormito come sempre a Padova, che è città baricentrica per i miei giri. ieri sera ho cenato nel ristorante padovano che preferisco, ma ero talmente stanco che ho faticato a finirla la cena. alle undici e un quarto dormivo già. nella notte un paio di volte mi è successo di svegliarmi, ma il tempo di andare in bagno o bere ed eccomi pronto a tornare nelle braccia di morfeo. poco prima delle sette ha suonato la sveglia. ma non per andare a lavorare, bensì per andare a correre. il mio albergo non è che sia proprio in zona ideale, e mi domandavo dove avrei potuto correre. dopo neanche un km ho trovato un parchetto. beh, sempre meglio di niente, mi son detto. poi vedo un ponte strano, che sovrastava l'arteria a scorrimento veloce che conduce fuori Padova. e vedo discendere un runner. e se lì c'è un runner vuol dire che c'è una strada da runner. nel frattempo che faccio il ponte mi rendo conto di una cosa che non immaginavo: Padova non è esattamente piana. oltrepasso il ponte e vedo un canale, che scoprirò poi chiamarsi "piovego", con un sentiero sterrato. faccio un paio di km, lo supero e ritorno indietro dall'altro lato. sono a sei km, sto andando benino, ma penso che sia perchè sto scoprendo un posto nuovo per correre, e questa cosa mi piace. risupero la superstrada e rientro nel parchetto. devo arrivare a 8 km, di più non è possibile perchè devo andare in filiale. ma arrivato a 8 dico che devo arrivare a 9. punto verso l'albergo ma a 9 non ci sono, e rifaccio un giro, un pò stupido, dell'isolato. alla fine faccio 9,20 km, in 51'58", a 5'39" al km, con una sessantina di metri di aumento di quota. con mia massima soddisfazione, perchè correre è anche scoprire cose che in altro modo non avrei scoperto. mai mi ero soffermato su quel parchetto, che pure avevo affiancato decine di volte, mai mi ero accorto di quel canale, anch'esso costeggiato decine di volte. a me piace correre, perchè correndo si va avanti.

6 commenti:

  1. Secondo scopri cose perché correre ti costringe a guardare dove metti i piedi (cosa che almeno io normalmente non faccio)

    :)

    RispondiElimina
  2. Questo post, quel finale (che omaggia il titolo), potrebbe essere il post standard di presentazione del tuo blog.
    E' vero che si scoprono nuove cose.

    Moz-

    RispondiElimina
  3. Cioè sei passato anche qui e non mi hai avvisato? T.T

    RispondiElimina
  4. Oggi correrò molto anch'io, più del solito...

    RispondiElimina
  5. La vita è una scoperta continua. E meno male.

    RispondiElimina
  6. un bel modo di iniziare la giornata

    RispondiElimina