Visualizzazioni totali

venerdì 28 aprile 2017

10k fatto bene

questa notte alle 5.30 ho sentito i tuoni. stavo sognando che mi ero rimesso insieme ad una mia ex, ma mi diceva di non scriverlo sul blog per ragioni di riservatezza. ero consapevole del sogno, cioè che fosse un sogno. nel mentre mi è anche sovvenuto che alle 6.40 avrebbe suonato la sveglia per andare a correre. mi son detto "bene, mi alzerò, vedrò che piove di brutto e a correre non si va". questo perchè avevo un sonno della madonna. ed invece quando mi sono svegliato il cielo era praticamente limpido. quindi zero scuse, caffè, sciacquata agli occhi e si scende sulla martesana. oggi volevo fare 10 km. e volevo farli bene. 10 km fatti bene, in una mattina freschina come quella di oggi e per giunta alle sette del mattino, si possono fare a stomaco vuoto. basta partire tranquilli, e così ho fatto. le gambe giravamo bene. segno che la Sarnico Lovere è comunque servita, al di là dei risultati. i primi 5 km li ho fatti senza forzare, e comunque in meno di 27 minuti e mezzo. poi ho deciso di allungare il passo. sesto km a 5'21", settimo a 5'11", ottavo a 5'13", nono addirittura a 5'08". il decimo, quello finale, era quello del criceto, di cui vi ho parlato diverse volte. ma l'ho fatto comunque a 5'13". alla fine sono usciti fuori 10,01 km fatti in 53'37", ovvero a 5'21" al km. se non è il migliore 10 k della stagione è di certo il secondo. e che mi fa sempre pensare che dovrei puntare alla "velocità", per riuscire ad andare sotto i 50 minuti..... ma queste sono solo chiacchiere. comunque un 10 k fatto bene, per i miei tipi almeno. un mio amico (15 anni meno di me almeno) su facebook mi ha scritto che invidia la mia costanza. ma è questo che distingue un runner da chi non lo è. non sono i risultati, i tempi, quasi sempre alquanto modesti come nel mio caso, ma è la dedizione, l'impegno che si mette nella corsa, negli allenamenti. un ragazzo di 25 anni, se minimamente dotato fisicamente, i 10 k in 50 minuti li fa da ubriaco. un 50enne no, si deve sbattere e deve avere metodo e disciplina. adesso se ne parla domenica, dove farò una tapasciata clandestina. ma vi aggiornerò subito dopo per spiegarvi la cosa. 

6 commenti:

  1. Io da ubriaca non mi tengo nemmeno su me stessa :)

    RispondiElimina
  2. la testa di un uomo è diversa da quella di un ragazzo anche nella corsa

    RispondiElimina
  3. Ti invidiano i 35enni.. figurati certi 57enni.. ahah

    RispondiElimina
  4. Anche qui stamattina è tornato il sole ma fa comunque freddo.

    RispondiElimina
  5. Risultati che non possono che essere personali: gia' il benessere conta piu' di tutto il resto, no!?

    RispondiElimina