Visualizzazioni totali

sabato 8 aprile 2017

my longest run (lungo lento senza interruzioni)

questa mattina era fondamentale fare il lungo. non avrei avuto altri slot utili da qui alla Sarnico-Lovere. non avrei potuto domani che stasera vado dai miei e al mattino ho da fare, difficilmente a pasqua. e come dicevamo io ed uno del mio gruppo podistico domenica scorsa dopo la relay, se fai il lungo devi prepararti bene. ieri sera sono sì uscito quindi, ma ho mangiato una pizza integrale, bevuto un panascè (quindi carboidrati ma morigeratamente) e prima delle undici ero a casa, prima di mezzanotte a letto. questa mattina sveglia senza sveglia, colazione leggera, e alle nove meno un quarto ero pronto sulla Martesana. oggi sapevo quello che volevo, già diverso riuscire ad ottenerlo. faccio il solito minimo (e non sufficiente) stretching, giro intorno al parchetto in modo da farla tutta la martesana fin da melchiorre gioia e si va. si va lenti, costanti, concentrati perchè oggi i km da farsi sono tanti, per lo meno per uno come me. vado sempre di qualche secondo sotto i 6' al km. ora di cinque, ora di due, ora nove. via idro, lambro, cologno, vimodrone, per la prima volta non mi fermo al cartello di cernusco ma vado oltre. torno indietro poco prima dei 10 km, che faccio in 59'05". al ritorno la solfa non cambia. ho un 13° km fatto a 6'00", e non so dire il perchè, ma so perchè il 16° è a 6'12" (il semaforo rosso di via adriano mi costringe a buttarmi a destra, a cercare le prime strisce pedonali, a dribblare le auto e a ritornare non so come sulla martesana, anche un pò incazzato, ed infatti il km successivo lo faccio a 5'46" per recuperare). tra il 19° ed il 20° sono sotto casa mia. so di avere fatto tanto ma di avere ancora energie. l'obiettivo è la "longest run", non solo chiudere bene un lungo lento senza interruzioni ma fare in modo che sia la mia corsa più lunga. ma come scrivevo nel precedente post, tocca fare il criceto, e cercare quel paio di km nelle vie che girano intorno a casa mia. aumenta il caldo ma oggi è una giornata comunque bellissima per correre. arrivo ai 20 in 1h58'08", il 21° si fa in 5'54", il 22° addirittura mi vede aumentare il ritmo, ed infatti garminconect dice che l'ho fatto a 5'45", che è il 2° km più veloce di questa uscita. al 22° spaccato vedo una modella seduta dopo il suo allenamento (voi direte "ma come fai a sapere che è una modella?". fidatevi, primo è impossibile che non lo fosse, con quel fisico e quegli occhi color mare della sardegna, secondo in un condominio vicino al mio ci sono un paio di appartamenti affittati dalla principale agenzia di milano), e a quel punto so che andrò a stoppare il garmin sotto casa mia. chiudo avendo fatto 22.11 km, quindi la mia corsa più lunga fatta finora (e senza interruzioni), con un tempo di 2h10'26", a 5'54" al km. che dire, sono ovviamente contento. per i runner di livello la mia uscita non è niente, ma a me va bene così. e soprattutto questa settimana ho fatto 43 km e mezzo, non esattamente poco. ora vado a mangiare un paio di hamburger, d'altro canto ho bruciato 1.622 calorie. e ieri mattina mi sono pesato, ora sono 68 kg, come quando avevo 30 anni! buon fine settimana a tutte e tutti.

8 commenti:

  1. Ciao Francesco!

    Jesse Owen disse: "Ho sempre amato correre, è qualcosa che puoi fare da solo, unicamente grazie alla tua volontà. Puoi andare in qualsiasi direzione, correre lento o veloce, o contro vento se ne hai voglia, scoprire nuovi luoghi usando solo la forza dei tuoi piedi ed il coraggio dei tuoi polmoni."

    In vita mia ho corso solo per paura di perdere qualcosa o qualcuno ma sarebbe bello correre per sentirsi più... leggeri.

    RispondiElimina
  2. Che precisione , che atleta, che costanza..sei veramente ammirevole..complienti..
    Buona continuazione di giornata mio caro..abbraccione

    RispondiElimina
  3. Ancora non ti definisci runner di livello? Dai...

    RispondiElimina
  4. Praticamente sei tornato pischello :D

    RispondiElimina
  5. io ho fatto più di 15 km al fuori salone ; D

    RispondiElimina
  6. Non vale correre con tre gambe! Ti sconterò gli ultimi 110 metri ;) è lo stesso l'uscita più lunga?
    Quando la smetterai di non sentirti runner di livello? Runner è chi il runner fa!
    A presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si, sarebbe stato lo stesso l'uscita più lunga :-)

      Elimina
  7. Io dovrei pesare 'na decina di chili piu' di te.
    IO mie ero un po' appesantito (poco) verso la fine della storia con la madre di mio figlio: poi sono stato quasi sempre in forma. Anche perche' lo sento subito quando mi appensantisco e mi da' fastidio, aggiusto subito stile di vita.

    RispondiElimina