Visualizzazioni totali

martedì 27 giugno 2017

corsa d'estate (col caldo e senza pioggia)

sapendo che sia mercoledi che giovedi, per un motivo o per un altro, non potrò correre, questa sera ho fatto la mattata di andare a correre, a fine pomeriggio, col caldo (27 gradi), per giunta trattandosi della terza uscita in tre giorni. volevo fare una cosa fatta bene. 10 km o 1 ora di corsa, al maggior ritmo possibile compatibilmente con la cappa di afa. ho provato a lavorare sulla respirazione, sulla postura, ma più di tanto non si poteva fare, cioè non potevo fare io. ai 5 km, al lambro insomma, ci sono arrivato in 28'12". il ritorno è stato fatto allo stesso ritmo praticamente. alla fine ho fatto 10 km in 56'26", a 5'39" al km. e ammetto di essermi fermato ad una fontanella in via padova per bere e recuperare il fiato. quando mi sono fermato dentro il parco della cassina de pomm avrò visto 11 santi e un battaglione di beati. quando sono tornato sulla terra ho fatto poco meno di un km di defaticamento per tornare a casa. la maglietta mizuno che avevo addosso si poteva usare per pulire il pavimento di un appartamento di 100 mq tanto era bagnata. adesso se ne dovrebbe parlare venerdi sera, che abbiamo una tapasciata dove partecipiamo come gruppo, sperando in qualche grado in meno ma soprattutto in un percorso non al sole.
per il resto posso dire che grazie ad una mail garbata e infarcita di qualche balla (tanto finirò in purgatorio, si sa) l'amministratore mi ha comunicato che non mi addebiterà il sollecito amministrativo per la rata pagata con quasi due mesi di ritardo, che nel nostro condominio è l'equivalente di una pizza e birra presi a milano, non ad ascoli satriano. che dire, bisogna stare al mondo. io provo a dirlo alle persone a cui voglio bene, a volte mi ascoltano, a volte no. chissà perchè, chi mi ascolta sono quelli più leggeri di testa. e ci sarebbe da scrivere un trattato sulla leggerezza mentale, che non deve essere confusa con l'avere la testa bacata sia chiaro, ma se ne parlerà (forse) un'altra volta. in questi due giorni ho un pò rubato lo stipendio. non per questo la testa non è stata attraversata da pensieri. per intanto manca meno di una settimana al mio compleanno. cercherò di avvicinarmi al meglio. gli anni passano, ma l'esercizio fisico mi rende il percorso più semplice. buona notte amiche ed amici.

6 commenti:

  1. Io un post sulla leggerezza mentale lo leggerei molto volentieri.

    RispondiElimina
  2. Significa che hai la testa leggera anche tu.
    E non c'è nulla di male :)
    Ora credo sia arrivata la pioggia col fresco, no?

    Moz-

    RispondiElimina
  3. Comunque sei uno al quale si tende a dare ascolto, mi pare....

    RispondiElimina
  4. ieri sera a San Siro c'era aria fresca..
    l'attività fisica aiuterebbe tutti non solo gli -enni-... ; )

    RispondiElimina
  5. Insomma, un po' come un turacciolo che anche nelle tempeste più violente galleggia sempre.
    Il leggero turacciolo di sughero è inaffondabile.
    Però...

    RispondiElimina