Visualizzazioni totali

domenica 25 giugno 2017

eccomi

non scrivo da qualche giorno. boh, diciamo che ho avuto da fare ma soprattutto non ho avuto voglia. da dove parto... dalla corsa, che mi sembra cosa buona e giusta. ho corso venerdi mattina prima di iniziare una giornata che si sarebbe mostrata poi massacrante, per il caldo e per gli spostamenti su e giù per milano. ho fatto poco più di 7 km e mezzo in 42'41", 5'42" al km. dopo che mi sono fatto la doccia mi sono vestito, e neanche subito. messa la camicia addosso, mi è venuta una reazione al caldo e ho iniziato a sudare rovinosamente. camicia tolta e messa nel cesto della biancheria sporca. una volta ripresomi ho potuto effettuare la vestizione; questa mattina sono andato nuovamente a correre. le previsioni del tempo dicevano temporale al mattino presto e così è stato, anche se meno intenso del previsto. insomma, non è che abbia così rinfrescato come si diceva. l'obiettivo era fare un bel medio, cioè 15/16 km. ma questa notte ho dormito male ed un cazzo, ma ne parlerò dopo. sceso sulla martesana intorno alle nove meno un quarto, ho capito che le gambe erano abbastanza imballate. questo soprattutto nel tratto verso il lambro, fatto a malapena sotto i 6' al km. poi in via idro ho incrociato e salutato chi va veramente forte e al ritorno ho "alzato" un pò il ritmo, con decimo km fatto a 5'35", sapevo che all'undicesimo sarei arrivato in melchiorre gioia. potevo ancora fare qualche km, ma francamente mi ero rotto le palle di correre senza lo spirito giusto. mi sono fermato, poco più di 11 km fatti in 1h03'42", a 5'47" al km. meno km del previsto, più lento del previsto. poi dopo aver bevuto alla fontanella del parco, ho fatto un km più sostenuto, in 5'10", infine qualche centinaio di metri verso casa di defaticamento. insomma, 12 km e mezzo. ho pagato l'uscita di ieri sera. veramente pessima, in tutti i sensi. mi sono inserito col mio amico A. in una cena di una compagnia di una sua amica. che da perfetti milanesi imbruttiti mi hanno portato a mangiare messicano in corso como, ovvero in un pessimo messicano e per giunta anche caro. ah beh, però lì era pieno di modelle. vero, e quindi? poi queste persone erano così tristi, noiose, morte. dei vecchi scemi insomma. che anche io sono un vecchio scemo, sia chiaro, ma almeno ne ho consapevolezza. con l'aggiunta di un bel fisico. e su questo non si discute, mi guardavo un pò narcisisticamente prima nel letto e sono meglio di uomini molto più giovani di me. vabbè, tra un pò pranzo che ho fame. dopo, siccome devo ritirare le camicie portate a stirare, mi sa che vado al cinema che è una vita che non ci vado. mi aspetta wonder woman, di cui non avete idea quante parodie porno hanno fatto. buon proseguimento di domenica a tutte e tutti.

4 commenti:

  1. La parodia porno di wonder woman. Domani la cerco, non posso farne a meno 😀

    RispondiElimina
  2. Chissà perché, di Wonder Woman lo sospettavo :)

    RispondiElimina
  3. Mangiare in un posto perche' ci sono le modelle?
    Mi sembra adolescenziale.
    Se fosse un posto da aperitivo o per ballare, etc. in cui c'e' qualche possibilita' di interazione, di fare conoscenza.
    Ma il ristorante!?

    RispondiElimina
  4. tutto sto fresco, alla fine si è riscaldato in un attimo

    RispondiElimina