Visualizzazioni totali

venerdì 9 giugno 2017

that's life

"io non ho mandato per trasformare un cretino in intelligente". "se una figa te la vuoi chiavare le devi dire di togliersi le mutande". queste due frasi le ho appena dette in ambito lavorativo, la prima ad un cliente, la seconda ad un collega. ieri nel nordest ho mostrato al mio bimbo (lavorativamente parlando) come si forzano le situazioni. a pranzo gli ho chiesto "tu avresti detto le cose che ho detto io?". e lui secco "no". e perchè mai mio caro, non c'è niente di male a dire la verità, certo devi avere la faccia credibile. questi esempi lavorativi si possono applicare benissimo alla vita. ovvero, puoi stare in piedi anche più che dignitosamente senza leccare il culo a destra e manca con la sola forza della propria personalità. basta capire che il mondo è questo e con questo mondo devi averci a che fare. poi mi sono tolto un paio di soddisfazioni. mercoledi pomeriggio ho fatto capire al contadino provinciale della settimana scorsa che ha fatto male i suoi conti (e vedrete che i nodi verranno al pettine, è solo questione di tempo) e questa mattina un mio cliente che stava per non essere più tale mi ha chiesto scusa. il mio umore è conseguentemente alto, ci aggiungiamo che siamo a venerdi ed il cerchio si chiude.
ma siccome questo è un blog di running, vi dico che questa mattina ho messo la sveglia per andare a correre sulla mia martesana. obiettivo un 5 k "veloce" che è stato più veloce del previsto. pensavo di farlo intorno ai 26'30", l'ho fatto in 25'53", a 5'10" al km. poi ero distrutto, sia chiaro. la mia amica triatleta mi ha scritto "good job". ed effettivamente è così. poi 200 metri di defaticamento verso casa. domani sera faremo una (si spera) bella uscita di gruppo. ve ne parlerò. buon proseguimento di giornata a tutte e tutti.

6 commenti:

  1. Non lo so, ma mi hai ricordato quei tamarri che dicono cose come:"La bimba me la cresco io". Sei troppo simpatico.
    Ciao

    RispondiElimina
  2. La franchezza, anche se scomoda, se corrisponde a valori (sai che per me i primi valori sono quelli etici, dell'ecologia in senso piu' ampio) paga,specie a medio e lungo temine.

    Per quanto mi riguarda il dire di smutandarsi, io non ho mai detto ad una figa che voglio chiavare di togliersi le mutande, nel senso che si arriva ad un punto in cui sono esse che sono gia' nude e quindi senza mutande e io con loro.
    se bisogna dire c'e' qualcosa che non va.
    O forse non ho capito la metafora.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si non hai capito la metafora😁

      Elimina
    2. :D

      (rido, scusate. Sono in ufficio a cazzeggio)

      Elimina
    3. Siamo gente lenta noi...anch'io ci ho dovuto riflettere sulla metafora... ;P

      Elimina
  3. A volte è anche vero che tanta gente preferisce essere perculata, per cui dire le cose come stanno serve a poco. Anzi, può essere persino controproducente, per limiti oggettivi.

    RispondiElimina