Visualizzazioni totali

lunedì 18 settembre 2017

lo scarico in una giornata uggiosa

oggi è una di quelle giornate in cui tutto vorresti fare anzichè ciò che stai facendo e soprattutto in cui vorresti essere altrove. c'era qualcuno che ripetutamente parlava di siccità, di africanizzazione della penisola e di terre aride, quasi evocando un futuro postatomico alla mad max. peccato che da 9 giorni a questa parte non fa altro che piovere, e questo un pò ovunque mi pare di poter dire. se non piove, è grigio ed uggioso come oggi. ieri sera sono andato a mangiare in un ristorante cinese di cui mi avevano parlato non bene ma benissimo, peccato che all'atto pratico così non mi sia sembrato. beh, prima di uscire da casa sento i tuoni, mi affaccio e vedo cadere dal cielo il finimondo. e vabbè, ma c'è la africanizzazione no.....
questa mattina ho approfittato di un appuntamento di lavoro in città studi per andare a fare una corsetta di scarico. approfittare significa che la sveglia ha suonato comunque dopo le sette. solito caffè e basta, e alle 7.25 sono partito sulla martesana, senza obiettivi particolari. al lunedi ci sono due categorie di runner: quelli che hanno gareggiato alla domenica, che se escono vanno ben al di sotto delle loro possibilità, e quelli che hanno sensi di colpa per il weekend appena trascorso. questi ultimi più che runner sono jogger. in ogni caso, non c'è affollamento, questo è poco ma sicuro. faceva freddino, ma forse neanche tanto. forse neanche più di ieri, per dire. quest'anno ho deciso che correrò con i pantaloncini corti il più a lungo possibile. così mia mamma sarà contenta (questa è riservata a chi mi legge da tempo.....). dicevo, corsetta senza obiettivi particolari. corsetta fatta perchè devo aumentare i km nelle gambe. questa è una settimana importante, perchè le uscite che andrò a fare diranno se questa maratona posso farla oppure no. se arriveranno le conferme, inizieranno le tabelle. tornando a questa mattina, fatti in assoluta tranquillità sette km, con attenzione rivolta alla respirazione e alla postura. 41 minuti, partendo da zuretti ed arrivando direttamente sotto casa per chiudere la distanza prevista. prossima uscita, domani sera. e adesso cerchiamo di ammazzare il tempo aspettando di tornare a casa.


6 commenti:

  1. Da me oggi c'era il sole fino ad un'oretta fa. Ora il diluvio.
    L'africanizzazione lasciala ai deliri parossistici di quel tale vah...
    Fatto sta che sarei anche stufina di stare nell'acqua, mettendoci anche che normalmente dove vivo ho umidità al 90%: immagina come siamo messi da un po' di giorni in qua!

    RispondiElimina
  2. Non mi dispiace il cielo grigio, sai?

    RispondiElimina
  3. Qua non vedo piovere fatto bene da non so quanti mesi. Negli ultimi 10 giorni ci sono state un paio di piogge molto deboli.

    RispondiElimina
  4. pare abbia smesso.. godiamocelo finchè dura

    RispondiElimina
  5. Qui è piovuto molto stanotte. Sono uscita che c'era un cielo molto scuro, pensavo che avrei dovuto presto usare l'ombrello. Invece alla fine della camminata è venuto fuori un bel sole.

    RispondiElimina