Visualizzazioni totali

domenica 22 ottobre 2017

quando non ce n'è, non ce n'è

correre è tante cose. e per correre bene occorrono tante cose: le gambe, la testa, la costanza, l'allenamento giusto. era un pò che non mi capitava di soffrire come questa mattina. armato delle migliori intenzioni, come tutte le ultime domeniche, questa mattina sono uscito per andare a correre. apparentemente, nelle migliori condizioni fisiche. ieri sera sono rimasto a casa e questa notte ho dormito tantissimo, per le mie abitudini. ero stupitissimo quando ho visto la sveglia segnare le 8.30 passate. più di otto ore e mezza di sonno per me è alquanto anomalo. solo che quando mi sono tirato giù dal letto ero stanchissimo. ho fatto colazione sperando che la stanchezza passasse. e che mi venisse la voglia di andare a correre. visto che non arrivava, mi sono vestito lo stesso (secondo me troppo pesante per la giornata di oggi) e sono sceso. ho iniziato a correre alle 9.50.  ho capito fin da quasi subito che sarebbe stato un calvario. però non mi sono fatto prendere dall'ansia. l'obiettivo erano i km, non il tempo. ho superato il lambro, ho incrociato le mie due runner preferite, mi sono avvicinato al cartello di cernusco, ma superandolo ho capito che era meglio tornare indietro. da lì è stato veramente calvario. stop alla prima fontanella, stop ad un semaforo di attraversamento a vimodrone, stop all'inizio della ciclabile in corrispondenza della fontanella di via padova, stop al parco della martesana, stop al 17° km nel senso che ho stoppato il garmin. per farli, questi 17 k, 1h e 44' passati, oltre alle soste di cui sopra. rifiatato, ho fatto i 650 mt che mi separavano da casa. dire che è stato uno schifo è anche un eufemismo. oggi ci sono runner che hanno fatto la maratona di venezia, o anche solo la rotary marathon ad abbiategrasso. e io ho patito le pene dell'inferno per fare così pochi km. non va bene, non va per niente bene. non ci possono essere battute d'arresto se si ha un obiettivo. io teoricamente questo obiettivo dovrei averlo, ma così andando non lo raggiungerò mai. posso anche variare gli allenamenti, so che dovrei fare queste benedette ripetute, so che dovrei fare lavori di velocità. ma so che queste cose valgono fino ad un certo punto. se capita come oggi che scendi sul naviglio e hai la schiena leggermente contratta, le possibilità di fare bene sono poche. e la schiena leggermente contratta non è un caso, è conseguenza dei km fatti questa settimana in auto ed in particolare i 440 km di ieri. o per lo meno, è anche quello. ho una età per cui se voglio fare l'atleta devo vivere da atleta, cosa che ovviamente non è possibile. vabbè, anche se non mollo e non mi piego, oggi sono un tantinello giù. passerà, passa tutto, passa anche questa.

10 commenti:

  1. Fai una vita intensissima Fra...e non lo dico perchè vivo nel profondo est...

    RispondiElimina
  2. Quando mi trascino in palestra controvoglia oppure quando parto armata di buone intenzioni, ma poi qualcosa si spezza e non combino quasi nulla mi dico in fondo è meglio del niente assoluto...

    RispondiElimina
  3. Evidentemente di quel sonno tu avevi bisogno. Poi quando fa freddo anche il corpo ne chiede di più.

    RispondiElimina
  4. I muscoli hanno bisogno di riposo.
    Concludo, aggiungendo una massima della maestra di vita Lory Del Santo:"È inutile darsi da fare quando non serve".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da noi si dice "cossa 'cori che te cori co no 'cori che te cori". Particolarmente adatta :)

      Elimina
    2. Cosa serve che tu corra quando non serve che tu corra?
      Uno scioglilingua che sostiene la stessa cosa di Lory Del Santo ;)

      Elimina
  5. Quando ci sono questi problemi bisogna rivedere tutto, dall'alimentazione al sonno

    RispondiElimina
  6. Anche a Venezia (dove c'è stato quell'incredibile inghippo per il gruppo di testa, che ha sbagliato strada e poi si è ritirato) e ad Abbiategrasso ci saranno stati podisti giù di corda, doloranti, affaticati e costretti al ritiro.
    Ed è pur sempre la mezza stagione: il corpo a volte può fare brutti scherzi!

    RispondiElimina