Visualizzazioni totali

giovedì 16 novembre 2017

esperienze straordinarie, il garmin impazzito, domenica si corre magari

ieri sera sono uscito, per una riunione didattica. che è finita verso le 10.30, un pò in ritardo, che ad un certo punto qualcuno ha detto che stava bruciando una roulotte e tutti hanno iniziato a pensare alle loro auto nel parcheggio. siamo usciti fuori e c'era un rogo mica da ridere, con gli occupanti (tossici marci a dire il vero) incazzati come pochi. vabbè, ma non è di questo che voglio parlare. finita la riunione mi sono ricordato di avere il frigo vuoto. ma completamente vuoto. e ho ricordato che il supermercato accanto a casa mia è di quelli che come minimo chiude fino a tardi. controllo sullo smartphone e così è. ed eccomi alle 22.50 provare una esperienza straordinaria ed entrare in un luogo che credevo deserto ed invece così non era. dentro una decina di clienti, un paio di addetti ai bancali, il guardiano, una cassiera, un tipo del servizio clienti. molto tranquilli devo dire. non mi sono parsi piegati o schiavizzati da questo maledetto turbocapitalismo. anche perchè il turno è leggero, hai meno rotture di coglioni e alla fine, ho pensato, un ritmo di vita che è diverso ma non è detto sia peggiore. se lavori di sera al mattino puoi andare a correre, al pomeriggio al cinema che spendi anche meno e non c'è nessuno. ah si, qualcuno dirà che si perde l'unione familiare. ma ragazzi (lo sto dicendo alla crozza/bersani), voi avete presente che cosa succede nelle famiglie di sera, nella maggior parte di esse? non succede niente, ognuno si fa i cazzi suoi in attesa di andare a dormire. zero dialogo, zero tutto. quindi mi sa che lavorare fino a mezzanotte quasi quasi è anche un bene.
stasera sono andato a correre. neanche tanto tardi, visto che oggi pomeriggio ero in giro per milano. non sapevo esattamente che fare, devo dire. poi ero vestito leggero, e mi piace questa cosa di vestirmi ben più leggero degli altri runner. di correre con le gambe scoperte e con i calzini corti, nonostante i sette gradi. parto verso via padova, andatura normale, ma mi accorgo che c'è qualcosa che non quadra. sto andando velocissimo, ed è impossibile che io stia andando velocissimo. insomma, il garmin stava impazzendo. dal parco della martesana iniziava a regalarmi metri. ma tanti metri. ad un certo punto dove so di essere a 3 km e mezzo di corsa segnava 3,8 km. più avanti un altro sbalzo. io della martesana so tutto. faccio un rapido calcolo (la ciclabile della martesana è segnata, lavoro certosino di runner benemeriti, talvolta persino ogni 100 metri), secondo me sono sovrastimato di 700 metri. ma a quel punto, visto che ho perso riferimenti metrici certi, decido che devo correre un'ora secca. e mi viene persino più voglia di correre. e accelero. o mi sembra di accelerare. perchè non vado poi così veloce. e qui mi sa che il garmin questa volta i metri me li ha tolti. insomma alla fine chiudo con un'ora e 30 secondi di corsa. il gps dice che ho fatto 11,4 km e che ho battuto il record del km, del miglio e dei 5 km. record che ovviamente ho cancellato. realisticamente avrò fatto tra i 10,7 e 10,8 km. probabilmente devo andare al decathlon a comprare un gps nuovo.
domenica dovrei essere dai miei. e c'è una gara che ho fatto due anni fa. è corta, poco più di 10 km. ma è tostissima, e quindi va fatta, per zatopek!

7 commenti:

  1. Poi fammi sapere che gps comprerai! Ai tempi mi piaceva il polar m400 che coniugava lo sport a tutte le cazzatine degli smartwatch, ma poi niente, non sono mai riuscita ad abbandonare la miband 2, per un breve periodo ho convissuto con un polar a 300 ma la convivenza è terminata dopo qualche mese.

    RispondiElimina
  2. Qui abbiamo un Carrefour aperto giorno e notte.
    Di notte non sono andata mai, solo una volta verso le 21:30 ed era pieno di gente come se fossero state le 11 del mattino.

    RispondiElimina
  3. forse il garmin ti mandava un messaggio subliminale, contro il suo stesso interesse, un invito a correre senza riferimenti, senza confronti, senza tecnologia, correre per il solo gusto di correre.
    massimolegnani
    (orearovescio.wp)

    RispondiElimina
  4. Hai un'ottima scusa per farti un regalo

    RispondiElimina
  5. fai girare l'economia. in questi giorni su amazon fenix 3 hr in offerta. e poi venerdi prossimo c'e il black friday. scalda la carta di credito

    RispondiElimina
  6. una volta che si è cambiato orari nei supermercati, le persone si abituano e si distribuiscono x necessità

    RispondiElimina
  7. Non deve essere bello vivere in una roulotte, però vedersela bruciare che sfortuna, povera gente!

    RispondiElimina