Visualizzazioni totali

lunedì 6 novembre 2017

lunedi

non so se lo avete notato. scrivo quando corro, o per lo meno quasi sempre è così. poi ci metto qualcosa di altro. mi verrebbe da dire che forse è meglio che per un pò smetta di scrivere, visto il periodo. oggi pomeriggio avevo due appuntamenti. sul primo sorvolo. il secondo era vicino a casa mia. alle cinque è finito, e me ne sono andato a casa. salgo che piove, mi cambio e scendo sulla martesana. per accorgermi che ha smesso di piovere. correre con la pioggia non è brutto, correre quando ha appena smesso di piovere è bello. poi era un orario insolito, le cinque e mezza del pomeriggio. vabbè, come sta succedendo quasi sempre dal 22 ottobre in avanti (che maledetta sia quella domenica di merda) ho corso da pippa runner al cubo. da casa mia a via adriano e ritorno fino alla cassina de pomm. il percorso da 7 km. quello sono riuscito a fare. in poco più di 41 minuti. poi un km di defaticamento fino a casa. ho garmin connect aperto in questo momento. da quel 22 ottobre conto diverse uscite. ma solamente 4 mi hanno soddisfatto. domenica prossima avrei fatto volentieri una mezza. ma per fortuna il destino ha deciso per me, che avrei fatto una figura di merda. sabato dovrò prendere un aereo per motivi didattici. e sarà una sfacchinata. e se rientro tardi sabato sera, come posso essere performante il giorno dopo che si devono fare 21 km? in questi giorni mi sono scoperto più razionale del solito. però, un pò a sorpresa, lo sono più sugli altri che non su me stesso. vivere razionalmente non significa necessariamente pensarla razionalmente. non sono a rischio dissociazione, sia chiaro. ma non c'è niente di male a pensarla diversa. la vita, il futuro, anche solo un fine settimana. ma su tutto, su tutto c'è la libertà. ma sia chiaro, anche fare come si vuole è una scelta. il 17 novembre esce il nuovo disco di morrissey, che ha proprio l'aria di essere un gran disco. in questo mio periodo di vita morrissey sembra starci assolutamente bene. questa di più. "i wish you lonely", bella bella. non sapendo quando correrò la prossima volta, per adesso vi saluto. così.

7 commenti:

  1. Io penso che con tutte queste aspettative tu ti perdi il divertimento. Soddisfatto...non c'è motivo di essere soddisfatti o non esserlo, ogni giorno si corre come si sta quel giorno. Forse sono troppo zen?

    RispondiElimina
  2. Mi hai dato una bella notizia sul disco :)

    Moz-

    RispondiElimina
  3. É lunedì, e un pezzo come questo ci sta...

    RispondiElimina
  4. Chissà quante zanzare in quella casa rosa? Sto parlando della foto in copertina. Anche a casa tua non scherzeranno.

    RispondiElimina
  5. viviamo in modo diverso la pioggia. Io la rifuggo come la peste.

    RispondiElimina
  6. E ci hai salutato di gusto mio caro Francesco, insieme alla pioggia, alle corse mancate, agli aerei, alla dissociazione, ma sempre pimpante e voglioso di fare e questa si chiama vita..
    A me manca un po'...ma che strano!!!!!!
    Un abbraccio forte forte

    RispondiElimina