Visualizzazioni totali

mercoledì 31 gennaio 2018

4 argomenti almeno

ieri sera siamo andati a festeggiare il compleanno di un mio amico. passano gli anni, ma per la moglie è sempre giovane ed anche bello. secondo me loro due hanno vinto. ormai è 18 anni che stanno assieme. ormai è 18 anni che dipendono uno dall'altro. la mia amica A., avendo visto le foto su facebook e da perenne invidiosa (madonna che brutta cosa può essere invecchiare per una donna), ha replicato alla mia precedente affermazione dicendo che non ne è convinta, anche se chi si accontenta gode e comunque dipende da cosa vuoi nella vita. io ho detto essere contenti, lei ha detto stare bene, che è concetto diverso, io ho detto che loro per quello che sono hanno ottenuto. e ovviamente a quel punto la discussione è finita. si sa che ho ragione, come sempre, ma una donna della ragione non sa che cazzo farsene. vabbè, siamo stati in un bel ristorante. ma a milano sono tanti i ristoranti belli, veramente tanti. io ho mangiato dappertutto in italia, e probabilmente soltanto bari e circondario hanno una quantità significativa di ristoranti eccellenti, in rapporto alla popolazione, comparabile a milano. lo so che vi faccio girare le balle se decanto le lodi della mia città, ma è un dato di fatto incontrovertibile. e non è neanche vero che vai incontro ad un salasso. se conosci spendi il giusto e mangi benissimo. in questo ristorante però non ci sono stato tante volte. ci si va quando c'è il cugino dei miei amici, è lui che ci fa trattare bene essendo cliente abituale. la prima volta che sono stato lì risale a sette, otto anni fa. probabilmente quella sera me la ricorderò per tutta la vita. perchè stavo benissimo. non solo, mi sentivo realizzato, pieno, completo. la dico piano. forse ero persino felice. passati tutti questi anni dico che se provi una sensazione del genere dovresti fare in modo di conservarla il più a lungo possibile. ma a tante, troppe persone piace l'autonomia. credendo che sia un diritto e un dovere di ciascuno di noi. ed invece è una gran fregatura. 
comunque nonostante il crudo ed il cotto di pesce, questa notte ho dormito benissimo. ho sognato che ero in un lungomare, che mi è sembrato essere un lungomare di creta (l'isola) con un via vai riminese. io ero in un punto esterno di questo lungomare e vedo un vigile fare le multe. mi rendo conto di aver parcheggiato l'auto a cazzo dall'altra parte del lungomare, prendo un risciò per andare a controllare se ho preso la multa. anche lì c'è il vigile, tutte le auto sono multate tranne la mia. ma solo perchè è parcheggiata fuori dalle strisce e non è in realtà la mia station wagon tedesca, bensì una una specie di autoarticolato, ed il vigile era convinto che ci fosse una squadra di operai a fare dei lavori lì intorno.
vabbè, mi sono alzato e sono andato a correre. no, non esattamente correre. ho fatto una serie di ripetute precedute da una fase di riscaldamento e seguite da una di defaticamento. poca roba, ma meglio dell'ultima volta, soprattutto a livello di recuperi. questo mese ho superato i 176 km di asfalto, che non è esattamente male. il problema è che fino a domenica non posso correre. da domani a sabato avrò zero tempo a disposizione. questo è un altro dei problemi che ho nell'avvicinarmi all'8 aprile, una discontinuità che potrei pagare caro. 
ci sarebbe da raccontare del dentista, ma questo post sta diventando insopportabilmente lungo e stracciacoglioni. andrò a farmi da mangiare. diciamo che andrò a riempirmi lo stomaco, mi pare più corretto. un saluto globale a tutte e tutti.

19 commenti:

  1. Per me vince l'autonomia. La dipendenza è una brutta bestia

    Ovvio che è brutto invecchiare, per una donna ancora di più.
    Io, a ventotto anni, vedo già che il mio corpo perde freschezza e ha bisogno di più cure.
    Se poi la bellezza è, in questo ordine, il tuo modo di guadagnarti da vivere o il motivo per cui un uomo ti vuole vicino a sé, allora l'inculata è doppia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per una donna invecchiare è doloroso.
      Perché la donna culturalmente parlando deve essere bella, mantenersi bene, curarsi il doppio se non il triplo o il quadruplo.
      E che palle.

      Elimina
    2. Non si invecchia di corpo, si invecchia di testa, che è peggio

      Elimina
    3. Invecchiare di testa può capitare a qualunque età ma il corpo non perdona neppure quelli che a livello mentale restano giovani.

      Elimina
    4. Fidati, in questo caso il corpo tiene anche. È la testa che non piace agli uomini

      Elimina
  2. Ci credo che hai sognato il lungomare, se hai mangiato il pesce.
    Comunque sì, quando capitano momenti così, dobbiamo tenerceli stretti, goderceli. Ma resta che prima o poi finiscono... certo, ce ne saranno altri! :)

    Moz-

    RispondiElimina
  3. Ci sbomballi con Milano, lo sappiamo, ma l'osteria la Conchetta resta uno dei migliori ristoranti del mondo.. eh già...

    RispondiElimina
  4. 176K sono una cifra, Fra! Ho visto le ripetute su garmin, bravo! Per la maratona hai ragione: devi stare attento alla continuità. E aggiungerei anche che devi abituarti ai lunghissimi (ragione per cui in questa fase io cercherò di metter via un po' di lunghi prima di pensare a una maratona... per me l'8 aprile è troppo presto, l'ultima volta che ho fatto 30k in un giorno (feb'17) ho iniziato a smontarmi... non va bene).

    RispondiElimina
  5. Che tu abbia mangiato pesce crudo e cotto e non ti abbia fatto male non lo direi visto il sogno strano che hai fatto! :D
    Sull'invidia delle donne, ahimè, hai pienamente ragione, è nella nostra natura umana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Confermo che era tutto buono e non mi ha fatto male

      Elimina
  6. Io credo che stare bene ed amare una persona in questo modo sia bellissimo. Perché è vero che nella vita conta quello che vuoi e se queste due persone volevano questo e questo hanno ottenuto, allora certo che hanno vinto. Non ho capito cosa vuole la tua amica A., cosa non le stia bene di questa coppia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo che le dia fastidio il fatto che, nonostante abbia messo da parte anche lei cose importanti pur di raggiungere certi obiettivi, a consuntivo non sia riuscita ad ottenerli.

      Elimina
  7. Io credo che se sei invecchia insieme (e si vuole invecchiare insieme, non perché capita) non ce ne si accorga e che si sia sempre gli stessi "bei giovani" agli occhi di chi ci ama. O per lo meno lo vedo nei miei genitori dopo 40 anni di matrimonio e l'ictus di mio padre.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, la frase vincente è "non perchè capita".
      E' tutto lì.

      Elimina
  8. però ci butti lì questa cosa del dentista lasciandoci poi a bocca asciutta...
    cosa ci sarà mai sotto???

    RispondiElimina
  9. C'è differenza tra autonomia ed autoreferenzialità e non è la prima ad escludere la possibilità di rapporti umani stabili.

    RispondiElimina