Visualizzazioni totali

lunedì 30 aprile 2018

corsa di domenica, corsa di lunedi

ieri sono tornato a correre intorno a casa dei miei. sono uscito poco oltre le 9 e mezza. temperatura ideale, 18 gradi e cielo coperto. punto verso collegno ed entro dentro il parco della certosa. nell'area delle lavanderie (c'è una storia lì dentro, avete presente il famoso manicomio di collegno?) incrocio il mio amico sindaco col suo cane ed un suo amico che lo accompagna in bici. ci conosciamo dai primissimi anni '90, facevamo politica assieme. solo che lui ha continuato a farla, tanto da viverci, io invece ho mollato e penso di avere fatto benissimo. mi ha sempre chiesto di dargli una mano (questo per farvi capire quanto modesto sia il personale politico al giorno d'oggi), ma si sa che è cosa impossibile per vari motivi. abbiamo iniziato a correre assieme, parlando soprattutto di politica. solo che non puoi correre con uno che è trascinato da un cane. un pò si va forte, un pò ci si ferma, poi ci aggiungi che anche nel tempo libero il mio amico fa politica. ora saluta questo, ora saluta quello, ora controlla una buca o un lavoro in corso. mi ha accompagnato quasi fino a casa, anche perchè abita sì a collegno ma praticamente al confine con rivoli. la foto di rito non  è mancata, ma la posterà domani sui suoi social perchè ha una sua logica di approccio ai social. è un politico, i politici fanno così. alla fine ho fatto quasi 11 km in 1h04'27", ma correndo senza senso, credetemi. oggi sono a milano, benchè di ponte. ho dato una pulita a casa e ho deciso di correre anche questa mattina. pochi km senza pretese, ma anche oggi c'erano 18 gradi, un pallido sole con un pò di arietta. ho spinto un pò di più alla fine, tanto che i primi 5 km li ho fatti in 28'06", poi ho iniziato a sentire un pò la fatica. l'obiettivo era fare 8 km e quelli sono stati, fatti in 45'38" a 5'42" al km, arrivando dentro i giardini della cassina dè pomm (quelli con la famosa garitta postata qualche giorno fa). rifiatato un attimo, ho fatto i poco più di 300 metri verso casa in modalità defaticamento. questo è stato un mese decoroso per quanto riguarda la corsa. ho fatto 155,94 km, 156 praticamente, che è un tornare un pò alla normalità. domattina dovrei correre di nuovo, tapasciata autoprodotta col gruppo, però prima voglio vedere le previsioni del tempo, che se piove non vado. oggi pomeriggio, se mi va, vado a vedermi l'ultimo degli avengers, subito alle due e mezza. un saluto a tutte e tutti.

3 commenti:

  1. Di Collegno conosco solo lo smemorato: che storia è quella del manicomio?
    Beh oh, una campagna elettorale fattela, che te ne frega :)

    Moz-

    RispondiElimina
  2. Ho un cazzo di ragno in camera e vista la posizione in cui si trova mi conviene spegnere la luce e lasciarlo perdere. È anche per questo che odio il caldo, escono fuori tutti questi animali. Speriamo che non mi attacchi nel sonno, ché poi questi bei commenti che non c'entrano niente con il post chi te li scrive

    RispondiElimina
  3. Io non riesco neanche a camminare con qualcun altro, figuriamoci correre, parlare, stare appresso al cane...

    RispondiElimina