Visualizzazioni totali

lunedì 4 giugno 2018

scarico faticoso

su un forum che nulla ha a vedere col running ma che ha - misteri della rete - una pagina dedicata al running vengo preso per il culo da un sedicente top runner capace di imprese mirabolanti. dico sedicente perchè si sa che non vi sono eccessive certezze quando si ha una identità digitale. dato che sarei vecchio mi viene consigliato di ridurre le velocità. non gli ho risposto, anche perchè più lento di così come posso andare? però il pirla non ha torto in fondo. a kilometraggi più alti automaticamente si riducono i ritmi. per adesso ho 'sta fissa delle 4 uscite a settimana. beh, questa cosa comporta l'uscita del lunedi, 24 ore dopo l'uscita domenicale. insomma, già sono pippa di mio, aggiungiamoci caldo e poco recupero è la risultante è lo scarico faticoso di questa mattina. sveglia alle 6.20, uscita alle 6.45 circa. non faceva caldo, ma io sentivo comunque un livello insopportabile di umidità. dopo 700 metri mi sono fermato perchè mi mancava il respiro. anzi, avevo persino nausea. sono stato fermo quasi un minuto, poi sono ripartito. gambe legnose, anzi legnosissime, ginocchia (prima il sx, poi il dx) che sentivo molto affaticate. e ritmo conseguente, ovviamente. denti stretti ma alla fine i miei 7 km in 42 minuti spaccati li ho fatti. 6' al km tondi tondi. sono rientrato a casa sudato marcio come se avessi corso sotto il sole a mezzogiorno. mi sono fatto la doccia con molta calma ma soprattutto mi sono vestito con ancor più calma, che è un attimo vestirsi da ufficio e ritrovarsi pezzato tutto come diciamo noi a milano. il punto è che ho necessità di anticipare a domani l'uscita di mercoledi, dato che sarò via per lavoro partendo presto e rientrando tardi. ma probabilmente è meglio uscire di sera anzichè al mattino. 
per il resto che dire.... questa notte ho fatto un sogno bellissimo. mi piacerebbe che si esaudisse anche solo al 50%. ho superato l'età per credere ai sogni premonitori, ma farci un pensiero non costa niente. ho visto deadpoll 2 ieri. vabbè, arriviamo a malapena alla sufficienza. questa sera ho un'assemblea didattica, ma non dovrebbe durare molto. un abbraccio a tutte e tutti, globalmente.

8 commenti:

  1. Ma che vuole questo tizio, non ha niente di meglio da fare che dire a te quanto e come devi correre? :D

    RispondiElimina
  2. Più che vecchio, sei un krumiro del running! :) Io sono sparito dalla circolazione. Nel we ho saltato a piè pari. Intanto all'Auchan ho visto il vino imbruttito... si chiama "Mollami" ed è un Ortrugo. Taa-aa-c!

    RispondiElimina
  3. mio padre ha 65 anni e partecipa alle randonèè (si scrive così?) di 200 e passa km in bici

    Non c'è età per fare certe cose, l'importante è sentirsi bene.

    Scendi di sera se fa caldo, ma non ascoltare questo tipetto che, secondo me, se ha tutto sto tempo e sbatti per giudicare gli altri, di km settimanali non se ne fa manco uno!

    RispondiElimina
  4. spero che sia un sogno premonitore. Esistono quei sogni, te lo dice una che li fa e poi si avverano. Il bello è che io so distinguere quelli normali da quelli premonitori :D

    RispondiElimina
  5. Bhe, vai molto più veloce di me che mi reputo ancora una giovincella. Poi tu giustamente corri per andare avanti mica per battere il record mondiale. Incrocio le dita per il sogno premonitore

    RispondiElimina
  6. E tu gliel'hai detto: "Ragazzì, ti aspetto fuori"?

    RispondiElimina
  7. Passo e mi prendo l'abbraccio :p
    Due cose mi han incuriosito (dai...un 6 e mezzo a Deadpoll 2 diamoglielo). La prima è che sei competitivo, che ti frega di ciò che dice il giovincello (che poi a parole posso esser sportivissimo anche io), corri per star bene, perchè fa bene... mica per far una gara ogni giorno.
    La seconda che forse si ricollega alla prima o forse ad una più salutare forza di volontà...come diavolo hai fatto a far 7 km dopo che per poco non davi di stomaco ai primi 800 metri.... io mi sarei arreso sicuramente.

    RispondiElimina
  8. Voglio vedere il sedicenne tra qualche anno 😓

    RispondiElimina