Visualizzazioni totali

sabato 21 luglio 2018

la tapasciata del gruppo, il compleanno di mia figlia, una telefonata, la settimana lavorativa

stasera c'è stata la tapasciata estiva del mio gruppo. non è andata bene, nel senso che purtroppo le previsioni del tempo sono state azzeccate. da giorni il meteo diceva che stasera dalle 19 in avanti avrebbe piovuto e così è stato, ormai non sbagliano manco a morire. io ero bandierina al terzo km. per fortuna dal centro sportivo hanno dato il via alla partenza qualche minuto in anticipo. me ne sono accorto perchè i primi erano previsti per le 20, in realtà sono arrivati qualche minuto prima. pochissimi stasera, secondo me un 120/130 al massimo, quando l'anno scorso erano stati almeno 300. ci siamo un pò rifatti con la cucina, nel senso che birra e salamella sono andati abbastanza bene. ci è avanzata tantissima roba, che possiamo solo in parte riciclare per la tapasciata invernale. so che alcuni runner si sono lamentati per il percorso. verso la fine qualche segnalazione è saltata, colpa di quelli della protezione civile mi dicono. beh, in ogni caso ne rispondiamo noi. siccome non siamo alla prima lamentela credo che ci si debba organizzare meglio. altrimenti tre tapasciate in un anno rischiano di essere veramente troppe. io mi sono fatto un discreto culo. ho preso acqua, ho caricato e scaricato di tutto e ho pure giocato a calcetto nella palestra comunale con i ragazzi. ero distrutto, sono arrivato a casa poco prima di mezzanotte e mi sono fatto una lunghissima doccia che ero da buttare. ma sono soddisfatto. e anche tanto.
oggi (cioè sabato, nda) è il compleanno di mia figlia, che compie 20 anni. ci vedremo domani a pranzo. mercoledi sera siamo stati assieme, e abbiamo parlato a lungo. di cose nostre. ormai il rapporto - sebbene sempre tra padre e figlia - è un rapporto adulto.  eppure mi sembra ieri che la tenevo tra le braccia appena nata. credo di essere un discreto padre. se penso alle traversie che il tato, il mio amico, ha passato e passa con i suoi figli da genitore separato, beh io posso essere eletto padre dell'anno. lo so, me lo avrete sentito dire cento volte e mò vi beccate la centounesima volta. ma si è buoni padri, nella mia condizione, se si fanno delle scelte. che non mettono al primo posto se stessi. e ne conosco di separati che non hanno fatto così. poi non ho avuto gran culo con le donne che ho incontrato successivamente. di certo non mi hanno aiutato. ma se le ho scelte tutte regolarmente senza figli dovevo sapere che una base di egoismo le avrebbe contraddistinte.
e a proposito di assolutezza, oggi intorno alle 17.30 ho fatto una telefonata. posso dire che al termine della telefonata mi sono sentito un figo? non voglio essere autoreferenziale. ma è stata una telefonata all'insegna della libertà. voglio dire, io credo che se vuoi bene ad una persona, se ne hai stima, devi assecondarla. in tutto. non significa darle sempre ragione. però è necessario toglierla dal cono della colpevolizzazione. sono ben altre le vere incoerenze, sono ben altre le mancanze di coraggio. e comunque le svolte arrivano proprio quando appaiono improbabili e non te le aspetti.
oggi mega riunione lavorativa a chiusura della semestrale. pare sia andata bene, come non accadeva da anni. checchè ne dica l'italia grillina (che è una italia di merda, la peggiore), la crisi è alle spalle. e comunque questo è un paese ricco, al nord e al centro ricchissimo. dove tantissimi giovani (e meno giovani) non lavorano semplicemente perchè non hanno voglia di lavorare. punto. o perchè da grande volevano diventare scrittori (sono circa 23 milioni gli italiani che vorrebbero fare gli scrittori) o gli esperti in storia del capello medievale. andassero a fare in culo, e prendessero esempio dalle badanti moldave che puliscono il culo ai loro genitori.
detto ciò, buona notte. e buon fine settimana.

10 commenti:

  1. Santa Caterina, chi se li fa, se li nina!(proverbio sarzanese).

    RispondiElimina
  2. Tapasciata, già il termine la dice lunga. SI fa per diverstirsi e basta, senza pretese!

    RispondiElimina
  3. Tanti auguri alla tua bella meravigliosa figlia ventenne :)

    Questa frase mi ha fatto un po' male, lo ammetto: "se le ho scelte tutte regolarmente senza figli dovevo sapere che una base di egoismo le avrebbe contraddistinte."

    RispondiElimina
  4. Buon Compleanno alla bimba, io non ho figli, forse per questo riesco ad avere rapporti molto sereni con tanti e tante che, miei figli, potrebbero esserli. Ma magari è roba di dna.. chissà

    RispondiElimina
  5. Hai anche ragione in merito all'"assecondare"...a volte dovrei praticarlo, lasciare che gli altri facciano (o non facciano) coi loro tempi, evitare di instradare, in qualche modo.
    Mi riesce difficile...ma è corretto.
    G.

    RispondiElimina
  6. Corsa e salamelle sembrerebbero un ossimoro 😉

    RispondiElimina
  7. ops.. sono smilepie

    RispondiElimina
  8. Io di persone che da separati non sono stati in grado di fare i padri (o forse non hanno voluto, non lo so) ne conosco purtroppo, che brutta cosa!

    RispondiElimina
  9. Hai scritto tanta verità in questo post.
    Il motivo per cui non voglio figli è proprio quello

    Sul resto... Non servono parole.
    Auguri alla "piccola" :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non esageriamo. a volte eccedo negli assolutismi

      Elimina