Visualizzazioni totali

domenica 15 luglio 2018

metà luglio

questa settimana ho fatto parecchio fatica a correre. diciamo che inizio ad essere stanco nel senso che ho bisogno di vacanza. è arrivata di botto qualche giorno fa questa necessità. ma non manca molto, quest'anno le mie ferie iniziano qualche giorno prima del solito, ma ne parlerò  a tempo debito. dicevo, faccio fatica a correre nonostante le scarpe nuove. le ho già usate tre volte e peraltro le conoscevo già come precedentemente scritto. ho fatto già 26 km, ma solo l'uscita di questa mattina mi ha dato soddisfazione. questa notte ho dormito almeno 9 ore. la sera prima mi ero imbucato ad un evento milanese grazie ad un mio amico torinese ex compagno di liceo e avevo bevuto qualche bicchiere di troppo. oddio, neanche troppo. è che ho capito che il vino bianco mi tiene sveglio e il giorno dopo mi rintrona. da qui la necessità di recuperare il sonno perduto. il problema è che quando questa mattina sono uscito per correre erano già quasi le 9.30 e il sole iniziava ad essere bello alto. però non faceva caldissimo grazie ad un gradevole venticello. avrei voluto fare 10 km, ma mi sono accontentato di 8 km di corsa ininterrotta. ho finito dentro la cassina de pomm, per l'esattezza mi sono scontrato all'altezza della fontanella con un bimbetto sbucato all'improvviso. è caduto ma per fortuna non si è fatto nulla, ma si sa che i frugolini sono così. questa uscita mi ha dato soddisfazione, credetemi. sono andato pianissimo, a 5'55" al km, ma mi sono sentito bene sia a livello di gambe che di respirazione. in questi primi 15 giorni di luglio ho comunque fatto 84 km e mezzo, che non sono mica pochi per la stagione. 
già, siamo a metà luglio. 10 anni fa in questi giorni traslocavo e venivo a vivere in questa casa, nel luogo da dove sto scrivendo questo post. 10 anni sono tanti, si sa che ne succedono di cose. per quanto io sia innamorato di questa casa e ancor più del mio quartiere so che non la sto trattando come dovrei. andrebbe fatto qualcosa ma non so cosa. in fondo è il solito discorso. si sta senza lode e senza infamia, ragion per cui nulla si cambia, fosse anche cambiare una tenda (esce l'io razionale, perchè cambiare una tenda? che male fa quella tenda?). da questo punto di vista invidio le donne. loro cambiano anche senza apparente motivo, per il gusto di cambiare. mi accontento di poche cose a costo pressochè zero. per dire, con ieri ho cambiato tutto il padellame. vabbè, chiudiamola qui che sembra il post di una mamma massaia!
all'evento di venerdi sera il mio amico mi ha raccontato di un comune amico anch'esso compagno di liceo (38 anni di conoscenza alle spalle). è reduce da un intervento chirurgico, e c'eravamo visti un paio di settimane fa, trovandolo sofferente ed insofferente. mi ha raccontato che ha qualche scazzo con la moglie. che credetemi, ad entrambi manca il phisique du role e non me li vedo in crisi coniugale seria. è anche vero però che nel mio passato per molto meno (o per situazioni analoghe) mi sono fottuto relazioni di coppia. ad esempio il mio amico è stato più di un mese in ospedale e la moglie si è vista poco o nulla. vero è che stava in un'altra provincia, ma andarsene all'estero solo perchè la gita era stata organizzata non mi sembra una gran cosa. vedremo che succede, d'altro canto come dice il tato, nelle situazioni bisogna starci. buon proseguimento di domenica a tutte e tutti.

8 commenti:

  1. Umh, la moglie in vacanza e il marito in città (in ospedale) XD
    Povero il bimbetto con cui ti sei scontratoooo XD

    Moz-

    RispondiElimina
  2. Però è un casino senza bianco.

    RispondiElimina
  3. Io a quell'ora lì non riesco più ad uscire neanche a camminare, figurarsi correre.
    Qui si boccheggia già alle sei, quando generalmente mi alzo.

    RispondiElimina
  4. Tra ieri e sabato ha fatto un caldo schifoso.
    Sono anni che dico che dovrei cambiare le tende nella mia camera da letto e poi non lo faccio mai. Non so perché, ma di fronte a determinate spese divento tirchia.

    RispondiElimina
  5. Io non ci sarei andata in vacanza con mio marito in ospedale...ma va beh.
    Si, siamo a Luglio e ricordo male oppure questa dovrebbe essere la prima sessione estiva di tua figlia? Nel caso, tanta empatia per lei :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si, ha già superato due esami in verità, ed è in attesa di sapere come è andato il terzo, vero e proprio esame sbarramento del suo corso di laurea :-)

      Elimina
    2. Allora in bocca al lupo: ogni facoltà ha la propria gatta da pelare, io per passare un maledetto esame ci ho passato così tanto tempo che alla fine sarei dovuta diventare professoressa ad honorem xD

      Elimina