Visualizzazioni totali

sabato 10 ottobre 2020

avevo pensato

che mio papà potesse morire per una malattia. che so, un tumore, un ictus, una complicanza del diabete. vederlo invece spegnersi di testa è una cosa che faccio fatica ad accettare. soprattutto con questa rapidità. e sono preoccupato anche per mia mamma e per la sua testardaggine che rifiuta ogni aiuto. anche parlare con mia sorella non sembra portare soddisfazione, anzi non la capisco molto. è però bello vedere mia figlia vicina a me, a noi, in questo momento. speriamo che questa cura porti qualche risultato, ma ne dubito. nel frattempo, ieri sera 11 km fatti in meno di un'ora, a 5'27" al km. buona notte a tutte e tutti.

8 commenti:

  1. Dei genitori che se ne vanno, che fino a ieri ti cucinavano manicaretti e oggi devi aiutarli a mettere le cinture in auto, si potrebbe parlare una vita ed un'altra ancora. Ma meglio di no.

    RispondiElimina
  2. Mi dispiace molto per tuo padre, spero che le cure diano risultati.

    RispondiElimina
  3. Cavolo, mi dispiace.
    E capisco la preoccupazione e lo sconforto.
    Immagino non sia facile, anche io ho paura per queste cose... :o

    Moz-

    RispondiElimina
  4. E' doloroso e fa male.
    Ti abbraccio forte.

    RispondiElimina
  5. Francè, mi dispiace e spero che la cura porti dei risultati. Ti abbraccio.

    RispondiElimina
  6. Ti capisco perché ho perso mio padre poco più di un anno fa. Aveva 95 anni suonati ma era mio padre e gli volevo bene. Lui ,nonostante l'età, era lucido di testa, è stato tutto il resto che ha ceduto. Spero che la cura porti a dei risultati. Un abbraccio.

    RispondiElimina