Visualizzazioni totali

martedì 27 aprile 2021

27 aprile

non abito più lungo la martesana, lo sapete. sarei un bugiardo a dire che mi manca, però resta il fatto che - al di là della corsa - alcuni suoi angoli erano veramente belli. avevo già cambiato la foto del profilo blogger, adesso la stessa foto diventa la copertina del mio blog. intorno a quel laghetto vado a correre. non lo giro integralmente perchè c'è una parte privata che non sempre è aperta e peraltro non è neanche tanto bella. già questo blog parla sempre meno di corsa, aggiungiamoci che non si corre più lungo il naviglio. purtroppo puoi cambiare la foto del profilo, puoi cambiare la scritta sull'intestazione della pagina, ma non puoi cambiare l'indirizzo del blog. nasce come correndo sul naviglio, l'unica scelta è farlo morire. non lo farò morire, tranquilli. anche perchè se chiudo il blog di sicuro non ne riapro un altro. la settimana scorsa ho superato nuovamente, ma con tanta fatica, i 30 km di corsa. ho passato il fine settimana a casa della mia fidanzata, con l'impegno che domenica sarei andato a correre. ci siamo svegliati presto, fatto quello che dovevamo fare, riaddormentati. quando ho riaperto gli occhi ho preso un caffè al volo perchè mi sono reso conto che già faceva caldo. aggiungiamoci che da pirla ho messo sì i pantaloncini corti ma sopra ho indossato la manica lunga della mezza di monza del 2017. vicino a casa sua però scorre un canale al cui confronto la martesana è un rigagnolo. si tratta del villoresi, che attraversa più province partendo dal ticino e sfociando nell'adda. insomma, mi è sembrato un tornare all'epoca della martesana, anzi persin meglio perchè non è asfalto ma sterrato. in comune hanno la minchionaggine estrema dei ciclisti, tant'è che ho visto due mountain bike scontrarsi. ho fatto poco più di 8 km e direi che è andata persino bene. ho corso anche questa mattina, che sembrava tornato l'inverno. poco più di 7 km, e anche qui va bene così. mi sta venendo un pò di voglia di correre di nuovo. forse è il fatto che tra un mese teoricamente c'è una mezza maratona a cui partecipiamo come gruppo. o forse semplicemente è che non mi posso fermare. perchè sennò come faccio ad andare avanti?

mercoledì 21 aprile 2021

21 aprile

ho passato un bel fine settimana. ora mi chiederete, siamo a mercoledi e ce lo dici ora? e che vi devo dire, avete ragione anche voi. ho passato un bel fine settimana perchè io e la mia fidanzata che amo sempre di più non abbiamo fatto praticamente nulla, se non andare a fare la spesa sabato pomeriggio, comprare un plaid primaverile alla gabel e un runner per il tavolo nuovo, fare un giro per lampadari (che è l'unica cosa di rilevante che manca a casa mia). ah no, siamo anche passati ad ordinare il sushi per la sera. poi vabbè, sono ripetitivo ma lo ridico, apprezzo gli sguardi degli uomini nei suoi confronti. sabato aveva gli stivali 12 cm di tacco sopra il ginocchio e la gonna corta, ho beccato un riempiscaffali dell'esselunga fare il body scanning partendo dalla punta dello stivale fino al caschetto biondo. lei non se ne è accorta ma io si, che si sa che quando vado in giro osservo tutto. la mia esselunga non è piccola ma neanche grande. sabato era stracolma. eh si, perchè li ci si può affollare/assembrare, nei ristoranti (se si riparte) si deve stare all'aperto. ed entro le ore 22. al nord, a fine aprile, che suona talmente ridicolo che ogni commento è superfluo. controlli in giro zero, persone in giro tante, ma una decina di attività blindate per ragioni oscure probabilmente un pò legate al pregiudizio un pò alla superstizione. dicevo, fatto poco nel weekend, domenica assolutamente niente. oddio, io sarei anche andato a correre domenica mattina. e poi sono andato anche lunedi sera. e poi ho messo la sveglia questa mattina per farlo di nuovo ma non sono andato. zero voglia, senza se e senza ma. non va bene o forse va bene, chi lo sa. stiamo ragionando sulle vacanze, appurato che ce le faranno fare, altrimenti altro che moti di piazza. ed in ogni caso, vale il discorso di sopra. non controllerebbero. la migliore amica della mia fidanzata ha fatto milano/catania e ritorno la settimana scorsa senza averne diritto o titolo. le hanno fatto persino il tampone rapido all'imbarco, pensate come siamo messi. e molto probabilmente sarà la sicilia la nostra meta estiva, non quella dei miei genitori ma quella orientale che per ovvie ragioni conosco meno. ho fatto un sogno strano la settimana scorsa. un mio cliente ligure mi invita a cena a casa sua. io non vorrei, gli dico che sua mamma mi farà mangiare tanto e io non voglio. "non ti preoccupare francesco, mia mamma ti fa solo un piatto di pasta". la casa è una casa meridionale, sembra la casa molto modesta dei miei nonni negli anni '70. questo piatto di pasta è enorme, saranno almeno 300 grammi di spaghetti col ragù di carne. c'è anche la fidanzata del mio cliente, che è l'attrice valentina cervi. indossa solamente una camicia azzurra lunghissima. però ad un certo punto lei prende un qualcosa da una mensola e la camicia va su. i miei occhi vanno all'altezza del suo pube e vedo che lei ha la figa completamente depilata. dopo di chè mi sveglio..... il mio cliente ligure mi ha detto che parlerà con un suo amico psicologo di questo sogno. sono curioso di sentire la spiegazione. nella foto, valentina cervi. buon proseguimento di giornata a tutte e tutti.



martedì 13 aprile 2021

13 aprile

pasqua è abbondantemente passata e mi sono accorto che è un pò che non scrivo. in verità qualche giorno fa un post stava per essere partorito, ma dopo qualche riga ho cancellato tutto. boh, mi sembrava uno scrivere tanto per scrivere, cosa che ha poco senso. le cose procedono bene tutto sommato. a pasqua ho conosciuto tutto il numeroso entourage familiare della mia fidanzata e l'ingresso è stato sicuramente positivo. insomma, sono piaciuto un pò a tutti. vabbè, non è che io sia esattamente un disagiato. anche se l'altra sera parlavo, a casa mia, proprio con la mia fidanzata della mia ex e le raccontavo che in fondo i suoi genitori non avevano fatto nulla (anzi....) per permettere una "riconciliazione". lei con la sua schiettezza candida mi dice: "evidentemente non gli piacevi. i genitori vorrebbero per la propria figlia mai sposata e senza figli un uomo non separato e senza figli". beh, non avevo guardato alla cosa sotto questa prospettiva. oddio, qualche anno dopo di me lei sposò un autentico disagio vivente da cui si separò alla velocità della luce, chissà dove cazzo erano i suoi genitori quando si sposò con lampadina (quello era il soprannome che gli avevo dato). quindi no, il motivo forse non è questo. quindi lei dice "allora non gli piacevi, se ci lasciassimo mia mamma ti chiamerebbe per sapere i motivi e darebbe la colpa a me". vabbè, se due si lasciano la causa sta nei due, ma certamente ci sono genitori che hanno aiutato o danneggiato una coppia, questo è poco ma sicuro. il lavoro procede a rilento, sono preoccupato ma neanche più di tanto, perchè so di essere impotente rispetto a ciò. è da un sacco di notti che faccio sogni lavorativi, tutti abbastanza inquieti ed inquietanti. questa notte ho invece sognato che ero all'esselunga ed una cassiera mi sgridava perchè ero senza mascherina. allora mi tappavo la bocca ed andavo di corsa a casa, solo che al piano terra si apriva l'ascensore e c'era un tipo che portava giù dei mobili (da me ci saranno tre traslochi alla settimana, siamo talmente tanti). io mi mettevo di nuovo le mani davanti alla bocca e mi scusavo per non avere la mascherina. e questo mi dice "ma che cazzo me ne frega, non vedi che anche io sono senza mascherina". faccio fatica a correre. venerdi ho comprato le scarpe nuove finalmente e ho buttato quelle scariche di ammortizzazione. questa mattina le ho provate, 7 km un pò sofferenti ma almeno di filato. ho pensato che la causa di questa scarsa condizione atletica e fisica potrebbe anche essere la postura legata alla nuova auto oppure l'attività sessuale, che in fondo non ho più l'età per performance di livello (dai scherzo, che ancora chissà che pensate). comunque penso di aver messo un paio di chili, dovuto alla pasqua ed al mangiare in due, sicuramente più consistente rispetto a quando si è da soli. domattina però voglio riprovare a correre e vediamo che succede. detto ciò, auguro a tutte e tutti un buon proseguimento di giornata e settimana.

giovedì 1 aprile 2021

post di inizio aprile

domani mi prenderò un giorno di ferie. credo di avere un mese di ferie arretrate, o comunque un monte ore decisamente significativo. tanto non me le pagano e non le posso prendere facilmente. non farò nulla di particolare, come non farò nulla di particolare nei prossimi giorni. ci sarà spazio per la mia famiglia e per la mia fidanzata, ma se mi chiedete in questo momento esattamente in che termini ve lo posso dire solo in linea generale. fatto sta che oggi che sono in ufficio non sto facendo nulla. un pò perchè sono reduce da una serata di quelle che al giorno dopo sei un pò scassato ma piacevolmente scassato, un pò perchè non ho voglia di fare nulla che tanto tutti ma proprio tutti mi rimbalzano a dopo pasqua, come se a pasqua quest'anno facessimo chissà che cosa. è probabile quindi per le ore 16 una mia levata dal cazzo, di cui non ho alcun senso di colpa. se mi gira vado a comprarmi le scarpe da running, che quelle che ho ormai sono totalmente esaurite a livello di ammortizzazione. se non mi gira me ne vado a casa e anche se fa un caldo della madonna me ne vado a correre. umore generale buono insomma in questo inizio aprile, con uniche note negative legate al lavoro (ma sai che novità) e a mia figlia che è un pò demoralizzata per problematiche di università e di salute e la capisco pure. purtroppo restano tempi difficili e lungi da me ammorbarvi con le solite cose. ieri una collega con cui ebbi un flirt improbabile nel 2007 (unica volta in cui ho avuto un inciucio lavorativo in vita mia) mi ha detto che sono troppo magro. in verità non mi vedo e sento troppo magro. che poi non vorrei fare come le donne magre, che se ci fate caso si lamentano di non esserlo ed anzi si vedono grasse, a dispetto di quelle grasse che raramente dicono di esserlo. vabbè, ragionamento un pò contorto ma spero mi abbiate capito. e a proposito di donne grasse, ieri più volte è uscito il discorso sulla mia ex amica A, che ormai si può definire ex amica visto che non la vedo dal dicembre 2019.  non sono per niente pentito dal fatto di essermi lasciato alle spalle amicizie importanti in questo ultimo periodo. ma parlando ieri di A con una collega (A era una ex collega) lei mi ha fatto notare che il suo svalvolamento partiva da lontano, con tanto di esempi raccontati ed altri indizi altamente verosimili guardati a posteriori. beh, io mi sono sempre vantato di saper riconoscere le cose, le persone, le situazioni. ma negli ultimi tempi non ne sono così certo. soprattutto ho sempre detto di avere una sorta di "sensibilità femminile" e mi sa che non è affatto vero, perchè altrimenti avrei dovuto e potuto capire in tempo certi atteggiamenti. è che io sono troppo diretto e coerente e non giro troppo intorno alle cose. credo che A stia vivendo male il mio fidanzamento. no dai, male è esagerato. però conoscendomi da un quarto di secolo sa che se l'ho reso pubblico ha un valore importante. sa che se lo rendo pubblico sono molto coinvolto. sa che se sono coinvolto sono l'uomo che ogni donna normale vorrebbe avere. non ultimo c'è un confronto estetico, perchè io sarò scemo ma fino ad un certo punto e quindi conosco le gelosie tra donne attorno al proprio aspetto fisico. e quindi so che si mette a guardare le storie di instagram (quelle della mia fidanzata), le storie di facebook, mi chiede di invitarla in una chat in cui lei è presente ma pressochè silente, robe che a 50 e rotti anni sanno di ridicolo se non di più. il tempo è democratico e gli anni scorrono per tutti. però invecchiare bene o male non è esattamente la stessa cosa. soprattutto non è figlio del caso. detto questo, anche se mancano un pò di giorni vi auguro delle buone festività pasquali, che passerete tutti meno bene di quanto si dovrebbe, ma hanno stabilito che dobbiamo convivere male col virus e poco possiamo fare per obiettare.